Acuta (Punta) Canale Diretto E-NE

tipo itinerario: canale
difficoltà: / 4.2 / E3   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Est
quota partenza (m): 1710
quota vetta/quota massima (m): 2896
dislivello totale (m): 1200

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura

contributors: abo
ultima revisione: 17/05/14

località partenza: Balma (Perrero , TO )

accesso:
Come per la normale alla Vergia.

note tecniche:
Canalino stretto e sinuoso che, dalla conca dove la normale alla P.ta Vergia devia a sx, sale diretto alla vetta della P.ta Acuta. Il canale non è per niente lungo (150-200m max) ma merita per la continuità della pendenza e per la bellezza dell'ambiente.

descrizione itinerario:
Dalla Balma proseguire fino alla Bergeria come per la normale alla Vergia. Proseguire lungo il largo canalone fino ad una quota di ca 2700m (dove di solito si devia a sx per la Vergia), quindi salire il canalino molto evidente già da tutta la salita che raggiunge direttamente la cima di Punta Acuta (a sx e a dx ci sono altri due canali più larghi e meno ripidi, il primo porta ad un'anticima fra la Vergia e l'Acuta, il secondo immette nel vallone di salita della normale all'Acuta).
Il primo tratto di canale è sui 40° costanti, quindi presenta un strettoia dovuta ad un roccione che ostruisce più o meno il canale in base all'innevamento (comunque in condizioni normali siamo sui 3m).
Il canale quindi si raddrizza sui 45° e si incunea fra due pareti di roccia (anche qui è abbastanza stretto). Un'ultima strettoia ripida (larga 3-3.5m) immette sul "plateau" finale (45°-50°) che conduce direttamente al castelletto della cima.
Se l'entrata diretta dalla cima non è fattibile (rocce), conviene scendere per una 50ina di metri dalla normale per poi tagliare a dx ed immettersi nel pendio.

altre annotazioni:
Non avendo notizie su precedenti discese (sarà una prima?) propongo un 4.2 E3