Adois (Punta dell') dall'Alpe Gagnor per il Canalone S

difficoltà: EE/F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1540
quota vetta/quota massima (m): 2507
dislivello salita totale (m): 1000

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Teddy
ultima revisione: 13/05/14

località partenza: Alpe Gagnor (Condove , TO )

punti appoggio: Alpeggi abbandonati

cartografia: Fraternali 1:25000 n.3 Val di Susa Val Cenischia Rocciamelone Val Chisone

accesso:
Da Condove a Mocchie e poco dopo a dx strada per il Colombardo fino al bivio per il Sacrario di Vaccarezza oltre il quale è sita l'Alpe Gagnor dove si parcheggia.

note tecniche:
Dall'Alpe Gagnor la Punta dell'Adois svetta piramidale e rocciosa con a est i ripidi pendii erbosi e la bella cresta che sale dal colle Portia. A sud e ovest invece si presenta con versanti molto movimentati da torrioni rocciosi tra i quali si insinua il canalone da risalire.

descrizione itinerario:
Dall'Alpe Gagnor raggiungere in breve l'Alpe Ghet 1510mt lungo la sterrata quindi le alpi Colombere e Praburet 1780mt. Da quest'ultima prendere il sentiero a dx che, quasi in piano taglia il ripido pendio sud dell'Adois (ometti). Seguirlo per poco fino al primo impluvio dal quale si vede bene l'ingresso del canalone S tra notevoli torrioni rocciosi 70mt a monte con un'unico pino che lo sorveglia. Seguendo gli ometti raggiungerlo per risalirlo su tracce di camosci e roccette. Si esce su pendii erbosi/pietrosi dominati dalla piramide sommitale solcata da un secondo e più stretto canale che porta in cresta (ometti). Seguire ora la cresta con blocchi che costringono ad usare le mani su passaggi elementari di arrampicata fino in vetta. Discesa lungo la cresta Est su sentierino verso il colle Portia, poi lungo il bel dosso con i grandi ometti fino sulla sterrata.