Fauniera o dei Morti (Colle) e Colle d'Esischie da Ponte Marmora

quota vetta/quota massima (m): 2480
dislivello salita totale (m): 1536
lunghezza (km): 20

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Andrea81
ultima revisione: 28/07/10

località partenza: Ponte Marmora (Marmora , CN )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.14 Val Grana, Bassa Valle Stura di Demonte

bibliografia: Passi e valli in bicicletta - Piemonte 2 - A. Ferraris, I. Vinai

accesso:
Da Dronero si imbocca la strada per la Val Maira, che si risale fino a Ponte Marmora (parcheggi sulla destra in uno spiazzo sterrato recintato di fronte alla Gentil Locanda.

note tecniche:
La parte centrale della salita, dopo Tolosano, presenta alcuni tratti franati e ripristinati (2014) con brevi sterrati.
E' la via sicuramente meno impegnativa per accedere al colle dei Morti. Presenta, comunque, uno sviluppo ed un dislivello assolutamente da non sottovalutare, pur senza farsi spaventare dalla massima pendenza rilevata (19%), relativa ad un breve tratto di circa 100 m, a 10 km dal colle.

descrizione itinerario:
Da Ponte Marmora si risale la strada per Canosio, con mai impegnativa, costeggiando il corso del torrente; si passa in due brevi gallerie con asfalto pessimo, e quindi si giunge al bivio per Canosio (a destra), alla località Vernetti.
Si prosegue invece a sinistra, superando alcuni tornanti sempre seguendo le indicazioni per il colle d'Esischie ai bivi. Si raggiunge Torello dopo un bel falsopiano, e poi Tolosano (fontana all'ultima casa presente).
Dopo un altro km facile, arriva il tratto più impegnativo della salita, con alcuni strappi fino al 19% ma molto brevi, comunque un paio di km hanno pendenza media attorno al 10%.
Successivamente riprendono i tornanti e anche le pendenze si assestano attorno al 6-8%. Si superano alcuni brevi tratti sterrati a causa di frane lungo la carreggiata, e poi si esce dal fresco bosco al Gias Lauset, dove si apre uno splendido altopiano erboso.
Si prosegue lasciando a destra, poco visibile, il Lago Resile, e si entra in una seconda meravigliosa conca, che la strada aggira interamente da sinistra verso destra. Questo tratto è piuttosto facile e panoramico.
Superato il Gias Valanghe, si riprende a salire, per affrontare gli ultimi 3 km che precedono il colle di Esischie, che si raggiunge con un'ultima lunga tagliata.
Dal Colle si prosegue a destra, ora siamo in Val Grana, in direzione dell'evidente Colle Fauniera, che si vince con un'ultimo km, non difficile salvo gli ultimi 200 m.