Tre Denti di Cumiana - Diedri

difficoltà: 5b / 5a obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1200
sviluppo arrampicata (m): 180
dislivello avvicinamento (m): 500

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: gianp
ultima revisione: 13/05/14

località partenza: Cantalupa Via IV Novembre (Cantalupa , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 N. 6 Pinerolese, Val Sangone

accesso:
classico accesso per le vie del dente Orientale da Cumiana (borgata Ciom) o da Cantalupa (via IV novembre) con tempi di salita equivalenti (1,15h). La salita da Cantalupa è più piacevole passando dalla pista forestale del colle Castellar e poi per sentiero verso Colle della Bessa.
Attacco a sx dello Spigolo Sud. Targhetta con nome alla base.

note tecniche:
La via si sviluppa sul Dente Orientale, nella zona centrale, dove si sviluppano gli itinerari classici di "Spigolo sud" e "Gervasutti. Per mantenere un profilo non dissascratorio e comunque in controtendenza con i tempi l'attrezzatura di progressione della via
è tutta a chiodi tradizionali con soste a fix. Per questo motivo la via risale su un sitema di diedri dove la chiodatura è risultata possibile. La via è ben chiodata. E' comunque possibile un eventuale integrazione.
Sufficente corda da 60mt, 8 rinvii, utili ma non necessari un paio di friend medio piccoli.

descrizione itinerario:
L1 - 5a 30mt: placca, poi spostarsi nel diedro e in prossimità di un tettino spostarsi a sx e sostare.
L2 - 5a 25mt: seguire l'evidente diedro-spigolo fino alla sosta.
L3 - 5b 25mt: seguire sempre il diedro con bella arrampicata, superare il tettino a sx tramite una bella fessura sovrastante, riprendere il diedro verso dx fino alla sosta sotto un gran tetto.(sulla sx visibili gli spit di "Fratello non temere")
L4 - 5a 25mt: seguire l'evidente tetto-diedro verso dx, (chiodo visibile) e con bei passaggi portarsi al di sopra appena possibile e sostare (in comune con Spigolo Sud e Gervasutti).
L5 - 4a 25mt: tratto in comune con Spigolo Sud: seguire il diedro-cengia verso dx fino a sbucare su una cengia che sovrasta la parete est e sostare. (22/11/2015 - il chiodo che protegge la cengia è saltato; il 06/12/2015 il chiodo è stato ripristinato)
L6 - 5b 25mt: Salire verso dx sotto un bel muro giallo (sfruttando 4 spit di una via precedente) e puntare verso uno strapiombo. In prossimità di un evidente chiodo a U traversare a sx e raggiungere la sosta.
L7 - 5a 25mt: Affrontare un ultimo diedro, raggiungere l'aereo filo di cresta a sx e seguirlo fino in vetta.

DISCESA: per sentiero fino al colle Bessa e poi fino all'auto

altre annotazioni:
Attrezzatura D&G aprile 2014