Clot La Pierre da Villanova

tipo itinerario: itinerario complesso
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Est
quota partenza (m): 1225
quota vetta/quota massima (m): 2743
dislivello totale (m): 1500

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: ameliammalia
ultima revisione: 20/04/14

località partenza: Villanova (Bobbio Pellice , TO )

punti appoggio: Rifugio Jervis

cartografia: IGC - Monviso

accesso:
Raggiunto Bobbio Pellice si prosegue fino a Villanova, lasciando l'auto nell'ampio parcheggio.

note tecniche:
Per alcune pendenze da affrontare possono essere utili i ramponi.

descrizione itinerario:
Da Villanova imboccare il sentiero che porta al Rifugio Jervis nella Conca del Prà.
Poco prima del Rifugio, si devia sulla destra passando a fianco di una casa recentemente ristrutturata,se ne raggiunge una seconda e si prosegue fino a giungere nei pressi delle Grange del Pis Uvert (grange del Pis su IGC). Senza toccarle, si sale il pendio di sinistra che raggiunge un pianoro che va percorso in leggera salita, da dx verso sx,riportandosi verso il Prà. Si risale tra i larici fino a raggiungere la cresta del Vallone dell'Urina, che si percorre per un tratto per poi abbandonarla sulla destra e pianeggiando si raggiungono le Barricate (rudere di casermetta). In leggera discesa, si taglia il pendio con un lungo traverso (tratto delicato, prestare attenzione - in caso di neve dura utili i ramponi). Ci si tiene alti sulla sinistra in mezzo a radi larici e con ampio semicerchio si raggiunge il fondo del vallone che si percorre interamente fino alla località Fontanone (riconoscibile per un grande masso in mezzo al percorso). Da qui, si risale a sinistra il ripido pendio che raggiunge il pianoro che costituisce la base del Palavas (Piatta Borgna). Proseguire fino al colletto del Palavas (a sinistra dei torrioni che ne caratterizzano la cresta sud-est) e, seguendo il filo di cresta, raggiungere il cumulo di pietre che ne segna la vetta.
Discesa per itinerario di salita, oppure - volendo evitare la discesa per il pendio sovrastante il Fontanone - dirigersi verso il colle del'Urina e ridiscendere nel vallone per pendenze più moderate.