Casale (Monte) Gianpaolo Ravasio

difficoltà: 7b+ / 6b+ obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 500
sviluppo arrampicata (m): 600
dislivello avvicinamento (m): 250

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura

ultima revisione: 20/04/14

località partenza: Cava di Pietramurata (Dro , TN )

bibliografia: Pareti del sarca ed. versante sud

accesso:
Da Arco prendere la statale verso Trento fino a Pietramurata. Dalla cava seguire il nuovo sentiero "Croz dei pini" fino alla evidente grotta con edera a sinistra della quale attacca la via. targa con nome alla partenza (vedi guida).
45 min ca.

note tecniche:
Via di stampo alpinistico ma ben chiodata a spit e chiodi, soste tutte attrezzate,difficile perdersi. Portare corde da 60 m., 16 rinvii e un paio di friends medi (non indispensabili). Roccia per lo più ottima solo pochi tratti che richiedono attenzione.Occhio in L2, grado 6C, manca uno spit in uscita "difficile" (forse un sasso dall'alto) potenziale volo lungo, si può evitare per una rampa facile a dx poi si rientra a sinistra sino alla sosta poco più sopra.

descrizione itinerario:
La via presenta due lunghezze "difficili" L4 7A+ e L5 7B+ facilmente azzerabili, poi tutti tiri un po più semplici ma mai banali anzi a ns avviso i gradi sono abbastanza severi, forse gli apritori non hanno tenuto conto della lunghezza per cui anche l'ultimo tiro, il quindicesimo dato 6A, bello ma non regalato. Itinerario vario prevalentemente in placca ma non mancano fessure e brevi ed energici strapiombi di sicuro divertimento e soddisfazione, merita certamente una visita.La discesa a piedi richiede intuito per evitare di incasinarsi, le opizioni sono due: o entrare nel canale e fare qualche doppia o mantenersi un po a sinistra (faccia a valle) dello stesso e scendere per boschetti e ripide rampe , tracce solo intuibili, per poi rientrare a dx nel canale (ometti), assolutamente da evitare il buio. Noi ci abbiamo messo 7 ore in alternata con l'ottima Silvia.