Piambello (Monte) da Marzio

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 760
quota vetta/quota massima (m): 1125
dislivello salita totale (m): 520

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: melian titty79
ultima revisione: 07/04/14

località partenza: Marzio (Marchirolo , VA )

punti appoggio: locali in paese

cartografia: Kompass n.90 Lago Maggiore - Lago di Varese

accesso:
Da Varese seguire le indicazioni per la Valganna. Arrivati a Ghirla, all'ingresso del paese, svoltare a destra (indicazione Marzio) e imboccare la SP41 che si segue fino al comune di Marzio. Poco prima del centro abitato, sulla destra, c'è un piccolo spazio per il parcheggio (bacheche illustrative sulla fauna locale). Parcheggiare e ritornare indietro sulla strada asfaltata per un centinaio di metri: a sinistra parte il sentiero (palina indicatrice).

Per percorso alternativo: da Varese seguire per Valganna e Cuasso al Monte, tralasciare le indicazioni per l'ospedale, seguire per il centro (chiesa), ad un bivio evitare a dx indicazioni per il Teatro, andare a sx dove si trova piccolo parcheggio sulla sx, prima che la strada si restringa.

note tecniche:
Sulla strada da Ganna a Marzio prestare molta attenzione ai ciclisti.
Il sentiero non è ovunque ben segnalato.
Diversi cartelli indicano la stessa meta raggiungibile da direzioni opposte, indispensabile la cartina se non si conoscono i posti.

descrizione itinerario:
Dall'imbocco accanto alla strada asfaltata seguire la strada militare che sale verso l'osservatorio posto in vetta al Piambello.
La strada attraversa belle faggete e diventa presto un sentiero che sbuca in una sorta di radura: dirigersi verso sinistra per riprendere il sentiero (frecce gialle e rosse molto sbiadite) fino ad arrivare al passo di Bol o Sass bol. In questo tratto la traccia si perde un po' nel bosco: seguire comunque la dorsale di cresta raggiungendo caratteristici massi, il più grosso dei quali con una scaletta scavata.
Si riprendono le tracce e si raggiunge infine la vetta.
Possibile discesa lungo l'itinerario di salita oppure si scende dal versante opposto a quello di salita, ritrovando presto la strada militare e seguendo le indicazioni per la Bocchetta dei frati, dalla quale si ritorna a Marzio lungo una strada identificata come confinale.
Nei pressi della Bocchetta, altra deviazione possibile per le fortificazioni in località Rocce Rosse.

Alternativa di salita partendo da Cuasso al Monte:
Si lascia l'auto nel piccolo parcheggio appena entrati in paese, sotto la chiesa, e si seguono le indicazioni E/1 per la Bocchetta del Stivione e Rocce Rosse.
Si segue la strada cementata che diventa piu' ripida e sale tra le ultime case, si entra nel bosco e si segue una mulattiera che porta ad un primo alpeggio; proseguendo si incrocia una poderale, che conduce all'Alpe Lot ed,oltre, al bivio tral la Bocchetta del Stivione Sud e quella nord.
Si prosegue a sx per Bocchetta del Stivione sud, bocchetta dei Frati e Fortificazioni, sempre su poderale si incrocia poi il sentiero che sale alle Rocce Rosse, nelle quali vi sono i resti delle fortificazioni della Linea Cadorna, e, oltrepassandole, si segue il sentiero che porta in testa alle rocce rosse.
Percorrendo poi la dorsale nel senso opposto, si arriva ad una costruzione, un casotto in cemento, e, seguendo ancora una poderale, si scende alla sottostante Bocchetta dei Frati.
A sx della bocchetta parte il percorso per il Piambello, palina, e dopo una serie di tornanti si incrocia il percorso dell'itinerario da Marzio, ed in breve in vetta, dove,anche qui, ci sono i resti delle fortificazioni.

altre annotazioni:
Il sentiero costituisce un tratto della Linea Cadorna; sono visibili molti manufatti, direttamente lungo il sentiero o poco distante da esso, purtroppo senza alcuna segnalazione.
Per altre info: http://www1.provincia.va.it/lineacadornavarese/it/itinerario4/scheda_tecnica.htm