Saut (Cascate del) anello da Villaggio Adua per Gias fontana e Pian delle Gorre

tipo itinerario: bosco rado
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Tutte
quota partenza (m): 1000
quota vetta/quota massima (m): 1426
dislivello totale (m): 426

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: andrepilot
ultima revisione: 03/04/14

località partenza: villaggio d'Ardua (Chiusa di Pesio , CN )

punti appoggio: rifugio pian delle gorre

cartografia: igc 8

accesso:
da chiusa di pesio risalire la valle fino alla certosa,da qui a destra per villaggio d'Ardua, parcheggio in fondo alle case presso il ponte.

note tecniche:
itinerario che ricalca quello estivo. attraversa a tratti pendii ripidi ed esposti.
in caso di nebbia e abbondante innevamento ci possono essere problemi di orientamento se non si conosce a priori l'itinerario e se non già tracciato.

descrizione itinerario:
da villaggio d'ardua si segue la pista battuta a destra verso l'osservatorio faunistico e, senza raggiungerlo, a quota 1080 circa si svolta a sinistra per attraversare il ponte verso pian delle gorre. subito dopo prendere la traccia a destra verso il gias fontana.
seguendo al meglio la traccia presente oppure le tacche bianco rosse sugli alberi (rare) portarsi al gias a quota 1216 (possibilità di arrivare qui anche passando dall'osservatorio allungando un pò il tragitto).
dal gias proseguire nella faggeta in direzione sud-est portandosi verso la bastionata del Pis. (attenzione alle tacche sugli alberi!) giunti alla palina con deviazione di circa mezz'ora si può raggiungere la cascata (difficoltoso con molto innevamento per la ripidezza dei pendii), oppure proseguire con dei tornanti sulla sinistra raggiungendo il gias degli arbi/arpi.
da qui ricongiungersi brevemente al sentiero in discesa dal passo del duca che riporta alle cascate del saut. attenzione ai numerosi pendii ripidi esposti.
dalle cascate del saut per pista forestale scendere al pian delle gorre e poi proseguire per villaggio d ardua chiudendo l'anello.

altre annotazioni:
itinerario dal poco dislivello ma con sviluppo interessante.
possono essere utili i ramponi per i traversi se la neve è dura.