Lera (Monte) e Monte Rosselli da Valdellatorre per la Bassa delle Sette

sentiero tipo,n°,segnavia: Solo cartelli ai bivi
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 500
quota vetta/quota massima (m): 1370
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Teddy mario-mont
ultima revisione: 02/04/14

località partenza: Valdellatorre (Val della Torre , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.9 Basse Valli di Lanzo, Alto Canavese, La Mandria, Val Ceronda e Casternone

accesso:
Da Torino uscire dalla tangenziale sulla circonvallazione per Pianezza , percorrerla fino alla rotonda di Valdellatorre, seguire la strada provinciale entrando in Valdelaltorre seguendo le indicazioni per il Municipio. Ampio parcheggio.

note tecniche:
Bella escursione su ottimi sentieri di pregevole fattura come tutti qui a Valdellatorre fino alla Bassa delle Sette. Poi debole traccia con rari ometti sulla dorsale ripulita il 02/04/2014 dagli arbusti divenendo così ben percorribile fino in vetta.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio in piazza del Municipio, seguire brevemente via Chiaberge per svoltare subito a dx in via Bertolotto. Seguire tale ripida via fino al ponte sul torrente dove si lascia per prendere la stradina lastricata con sbarra a dx.
Dopo 200 m inizia il bel sentiero con indicato M.Baron. Il sentiero più in alto vira a dx per il Baron, noi continuiamo diritti seguendo gli ometti sul sentiero che costeggia il torrente incassato.
Si sbuca su un'altro bel sentiero orizzontale, pochi mt. a sx su questo e nuovamente su quello in verticale con gli ometti. Si approda sulla pista forestale che porta al decollo parapendii. Pochi metri su tale pista e si imbocca il sentiero per la Bassa delle Sette (indicazioni) che si raggiunge sempre su bel sentiero, valico tra il Lera e il Rosselli.
Dal valico seguire fedelmente la cresta a sx su vaghe tracce di sentiero con qualche ometto per arrivare al contenitore del libro firme sulla cresta proveniente dalla Madonna della Neve.
Da qui in 10 min. a sinistra su traccia ripulita, agevolmente in vetta.
Tornati alla Bassa delle Sette, in breve e su buona traccia, si sale al Monte Rosselli, dal quale il panorama su Torino è totale. Continuando oltre in discesa sul sentiero a bolli blù, si arriva alla spalla di decollo parapendii a quota 965 e poco dopo alla piazzola di manovra navetta alla fine della forestale di cui sopra. Discenderla per breve tratto fino all'indicazione del sentiero per Gablera che seguito lasciando la strada, riporta sul sentiero percorso all'andata con il quale si ritorna in via Bertolotto.

Si può effettuare anche un altro percorso ad anello, molto utile in inverno in quanto ben esposto al sole e quindi presto senza neve.
Si prende in questo caso il sentiero per il Baron e lo si segue, prima salendo ripidamente poi con un lungo e panoramico traverso verso est, attraversando zone di alberi bruciati da vecchi incendi. Si arriva all dorsale un po' a ovest del Baron (cartografia non rispondente alla realtà). Si piega a sinistra su bel sentiero, che sale ripido, raggiungendo in breve l'area di decollo parapendio. Da qui si gira a destra per ripidissima traccia. La si segue fino a raggiungere la vetta del Monte Rosselli 1208 m . Da qui si scende verso nord verso la vicina Bassa delle Sette 1158 m. Dala colle si segue la cresta come già sopradescritto, fino alla cima del Monte Lera.
Per la discesa, ritornati alla Bassa, si scende per il sentiero VDT10 fino ad intercettare il sentiero che scende a Valdellatorre. Si può anche proseguire per la sterrata che, con lunghissimo giro, scende a Gablera e Grange , ritornando al Municipio seguendo via Chiaberge.

altre annotazioni:
Questo è il percorso più diretto per il M.Lera, su bei sentieri in ambiente sugestivo, migliore sicuramente del più conosciuto Musinè e similari.
Dalla cima, la lunghissima cresta che termina al M.Colombano è pressochè impraticabile per un lungo tratto.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Lera (Monte) e Monte Rosselli da Valdellatorre per la Bassa delle Sette - (0 km)
Lera (Monte) cresta quota 1464 m da Val della Torre - (0 km)
Musinè, Curt, Arpone, Lera, Baron (Monti) da Trucco di Brione, giro alto della Vald ella Torre - (0.2 km)
Musinè (Monte) da Val della Torre - (1.2 km)
Arpone (Monte) da Molino di Punta, anello per Madonna della Bassa e il Colle della Portia - (1.3 km)
Portia e Lunella (Colli) da Molino di Punta, anello - (1.6 km)
Portia (Colle) da Borlera - (2 km)
Pilone (il) da Ciaine, diretta Versante Sud - (2.2 km)
Lera (Monte) da Ciaine per il Monte Rosselli - (2.2 km)
Colombano (Monte) da Ciaine - (2.2 km)
Motta (Monte) da Valdellatorre - (2.2 km)
Pilonetta (la) da Valdellatorre - (2.2 km)
Arpone (Monte) da Savarino, anello per Madonna della Bassa e Colle Portia - (2.3 km)
Madonna della Bassa (Santuario) da Savarino - (2.3 km)
Rosselli (Monte) da Borlera - (2.4 km)
Arpone (Monte) da Borlera per la colata di pietra - (2.4 km)
Rosselli (Monte) da Givoletto per il Monte Baron - (2.9 km)
Fournà (Punta) da Givoletto, anello per il Monte Castello e Madonna delle Nevi - (3.6 km)
Rosselli (Monte) da Givoletto, anello per Monte Castello, Punta Fournà, Monte Baron - (3.6 km)
Lera (Monte) da Givoletto, anello per Punta Furnà, Monte Rosselli e Monte Baron - (3.8 km)
Lera (Monte) da Givoletto per il Monte Castello e Madonna della Neve, possibile anello - (3.9 km)
Arpone (Monte) e Monte Musinè da Trucco di Brione, traversata a Molino di Punta per Mont Curt e Colle Portia - (4 km)
Musinè (Monte) da Trucco di Brione per la cresta Nord - (4 km)
Calvo (Monte) da Trucco di Brione - (4 km)
Curt (Mont) da Almese per la pietraia Ovest - (4.7 km)