Biella (Rifugio)

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 1450
quota vetta/quota massima (m): 2320
dislivello totale (m): 1000

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura

contributors: lancillotto
ultima revisione: 31/03/14

località partenza: S.S. Cortina/Dobbiaco (Braies , BZ )

punti appoggio: Rif. malga Ra Stua - rif. Sennes

cartografia: Carta Tabacco nr 03 Cortina e Dolomiti Ampezzane

accesso:
Da Cortina proseguire in direzione Dobbiaco. Dopo circa Km 8 all'altezza di un tornante si vedono le indicazioni per il rif. Ra Stua. Ampio parcheggio in stagione spesso pieno.

note tecniche:
Itinerario bellissimo per ciaspole. Usato da scialpinismo x chi sale dalla Val Salata alla piccola Croda Rossa: ci sono notevoli saliscendi essendo la zona costituita da dossi promunciati e profondi avvallamenti. Non di facile orientamento, sconsigliata con scarsa visibilità.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio, si sale al rif. Malga Ra Stua x stradetta di km 3. Si prosegue dopo il rifugio con bellissimo panorama in zona aperta fino al Cason di Campocros. Si continua x stradetta ora ben ripida fino a una curva netta dove si può salire direttamente per un canale fino a ricongiungersi nuovamente alla strada sull'ampio altopiano cosparso di cirmoli.Si trova sulla dx l'indicazione del sentiero estivo per il rif. Biella. Salire a una evidente sella, spostarsi a sx. Ora bisogna perdere dislivello e costeggiare sempre a sx di fronte alla Piccola Croda Rossa. Con vari saliscendi alcuni molto pronunciati si cala al Lago di Fosses e all'omonima baita. Da qui si salirebbe alla Piccola Croda Rossa. Portandosi alle spalle della baita si salgono vari dossi restando se possibile sempre in cresta e puntando alla sella della Croda del Becco. Evitando i saliscendi + marcati ci si avvicina fino a scorgere il rifugio appena sotto la sella e lo si raggiunge. Circa ore 3,5 dalla partenza a seconda della neve e delle tracce.