Chaleby, Vessona, Salvè (Colli) da Lignan, anello

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1633
quota vetta/quota massima (m): 2794
dislivello salita totale (m): 1400

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
tim : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: suan
ultima revisione: 18/07/05

località partenza: Lignan (Nus , AO )

punti appoggio: Lignan

cartografia: IGM Monte Rosa e Cervino 1:50000

note tecniche:
Come succede spesso, le indicazioni dei tempi sui cartelli gialli sono alquanto approssimate: alla fine dello skilift, h. 2,30, all'alpe Champanement, 500 m. di dislivello e qualche km di spostamento dal precedente cartello, h.1,50, il che significa che un escursionista medio non li percorre in 40 minuti.....
Il sentiero e' bel segnato, ma in caso di nebbia occorre prestare molta attenzione.

descrizione itinerario:
Lasciare l'auto a Lignan, nella piazzetta; i segnavia gialli (10B, se non ricordo male) incominciano sul percorso che conduce all'osservatorio. Procedere lsu di una trattorabile che si inerpica di lungo lo skilift, fino alla fine dell'impianto; poco dopo c'e' un cartello indicatore, seguire i segni; il sentiero sale sulla linea di massima pendenza ed entra in un bosco di larici, poi devia a sinistra, sempre nel bosco (attenzione, e' poco evidente, non ci passano in tanti...); sale sempre molto ripido finche' si incomincia a intravedere dalle radure, la nostra meta, oltre il Faroma. A questo punto si perde un po' di dislivello, il bosco finisce e si incontra una strada interpoderale da seguire in salita, che arriva alle alpi Champanement (m. 2300 circa): Salire oltre l'alpeggio seguendo un sentiero prima ampio e poi piu' stretto, sulla vostra destra; il sentiero sale molto ripido fino a raggiungere un pianoro alla cui destra c'e' uno stagno che in luglio e' pieno zeppo di bianchissimi piumini.
Oltre lo stagno pasa il sentiero dell'alta via n. 1 che arriva da Cuney: seguirlo a sinistra; ci sono alcuni tratti ripidi, poi il sentiero attraversa a mezzacosta ripidi pendii, moderatamente esposti, e con una serie di sali-scendi, arriva ad un segnale giallo: a sinistra, visibile, il bivacco Rosaire-Clermont, a destra, di nuovo ripido, circa 100 metri da salire per arrivare al col Vesona, dove si gode di un bellissimo panorama dal Bianco, al Velan, al Combin fino al Monte Rosa che occhieggia dietro il col Chaleby.
Rientro: ripercorrere il sentiero fatto fino allo stagno, poi salire al col Chaleby (m. 2683); al colle spuntano Cervino, Cian, Monte Rosa.
Scendere sul sentiero bel segnato e tracciato fino ad incrociare quello che dal col du Salve' (alla vostra destra) conduce all'oratorio di Cuney.
Proseguire a destra fino al colle e scendere su sentiero prima e su tratturo poi, fino all'alpe Fontaney. una cinquantina di metri dopo l'alpe, dall'interpoderale si stacca a destra un sentiero che scende in mezzo ai prati: dopo poche centinaia di metri, un cartello indichera' Porliod, a sinistra, e Lignan a destra: proseguire su questo sentiero e vi ritroverete al punto di partenza.