Liet (Punta) e Punta Cressa da Molere

difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1349
quota vetta/quota massima (m): 2061
dislivello totale (m): 720

copertura rete mobile
wind : 63% di copertura
vodafone : 24% di copertura
tim : 40% di copertura

contributors: sergioenrico marmotta
ultima revisione: 16/02/14

località partenza: Molere (Lillianes , AO )

cartografia: MU Edizioni - Carta della Valle Dora Baltea Canavesana - 02

accesso:
Per la Val di Gressoney fino a Lilianes, all'entrata del paese sulla destra la ripida strada comunale che sale verso gli alpeggi verso Santa Margherita. D'inverno la strada è spesso aperta fino a Pianas (1432m) dove talvolta è anche ripulito un piccolo slargo per le macchine, ma il transito è teoricamente vietato oltre Molere dessous (1349 m.) aggiungendo un chilometro abbondante lungo la strada.
E' possibile anche partire dalla cappella di Santa Margherita, aggiungendo un 100 di metri di dislivello per il ripido sentiero dell'alta via.

note tecniche:
Quella nota come Punta Liet è in effetti la quota 2061 posta alla destra orografica del Colle Liet.
L'esposizione assicura una neve spesso farinosa.
I pendii più ripidi sotto il Colle Giassit possono presentare degli accumuli importanti.
La prima parte del percorso può essere affrontata secondo due diversi itinerari che rendono possibili anche un simpatico anello.

descrizione itinerario:
Si raggiunge il ponte sul torrente Giassit sopra Pianas (1460 m.). Poco dopo il ponte nella prossimità di un tornante verso destra si presentano le due diverse opzioni:
- Si lascia la strada e verso sinistra si sale nel bosco abbastanza ripido di larici lungo il torrente, risalendolo sino all'alpe Giassit. Qui è evidente la croce del colle Giassit e, a destra di quest'ultimo i bei pendii che scendono dalla cresta sommitale della Monte Liet. Con percorso abbastanza libero o lungo la strada poderale che porta al Colle Liet si perviene alla meta.
- Si segue la strada consortile abbastanza pianeggiante fino all'alte Stouba. Di qui per gli ampi pascoli del Verney si raggiunge lo spartiacque e la cima.