Greenway del Lago di Como da Colonno

sentiero tipo,n°,segnavia: segnavia colore blu-giallo, piastre in metallo per terra
difficoltà: T   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 235
quota vetta/quota massima (m): 227
dislivello salita totale (m): 100

copertura rete mobile
wind : 100% di copertura

contributors: emanuele_80
ultima revisione: 21/01/14

località partenza: Colonno (Colonno , CO )

vedi anche: http://www.greenwaydellago.it

accesso:
Autostrada A9 Milano-Laghi, uscita Como Nord, quindi strada statale 340 per Menaggio (26 km da Como). Il percorso inizia a Colonno: all'entrata nell'abitato si prende la via Cappella che sale a sinistra (parcheggio) seguendo le indicazioni per la Greenway del Lago.

note tecniche:
La Greenway del Lago si snoda per oltre 10 km attraverso i comuni di Colonno, Sala Comacina, Ossuccio, Lenno, Mezzegra, Tremezzo e Griante, in parte appena sopra gli abitati e in parte lungolago. Lungo la greenway si possono così scoprire le diverse anime di questo territorio: i borghi storici, gli scorci rurali, i paesaggi di lago, gli edifici e i giardini di pregio.
Non si tratta di un percorso isolato, ma di un tracciato che segue e si sviluppa sulla rete di collegamenti esistente. Per questo è possibile sia percorrerla interamente, in circa 3 ore e mezza, sia immettersi sul tracciato in diversi punti di incrocio con la rete stradale e con i servizi pubblici (autobus e battelli della navigazione, che possono essere utilizzati anche per il ritorno).
La descrizione del percorso è stata così suddivisa in 5 tratti, con un tempo medio di percorrenza di 40 minuti.

descrizione itinerario:
Il percorso inizia a Colonno: all'entrata nell'abitato si prende la via Cappella che sale a sinistra (parcheggio) seguendo le indicazioni per la Greenway del Lago.
Il percorso segue via Civetta e immette nel centro storico del paese.
Superata la discesa a lago che porta alla piazza principale (a 200 m circa) e il ponte sul torrente Pessetta, si esce dall'abitato in leggera salita.
Si prosegue verso Sala Comacina sul tracciato a mezza costa della vecchia strada Regina che attraversa appezzamenti terrazzati e piccoli uliveti, offrendo ampie vedute sul lago. Dopo circa 35 minuti di piacevole camminata si entra nell'abitato di Sala Comacina arrivando alla cappella di San Rocco.
Dalla cappelletta di San Rocco (da cui scende una scalinata verso il nucleo storico medioevale e il porticciolo di Sala, 300 m circa), la greenway prosegue sulla vecchia strada Regina con una splendida vista sul lago e sull'Isola Comacina.
Dopo il ponte sulla valle di Premonte si entra nel comune di Ossuccio e si scende verso la frazione di Spurano attraversando la strada statale. Raggiunta la chiesa di S. Giacomo si riattraversa la strada statale e si risale verso il santuario della Madonna del Soccorso.
All'incrocio con via Castelli* si prosegue a destra attraversando il paese con vista sul campanile di S. M. Maddalena e dopo la rotonda si scende nella frazione di Isola e la Villa Balbiano. Dopo il ponte sul torrente Perlana si arriva a Campo di Lenno.
Il tratto ha inizio all'ingresso del paese: lasciata la strada Statale Regina si passa il ponte sul torrente Perlana si entra nell'antico nucleo di Campo. Fra stretti vicoli e discese a lago si passa dinanzi all'ingresso di villa Monastero* e, superato un breve percorso promiscuo, si prosegue costeggiando il Dosso di Lavedo, sulla destra, e il campeggio, sulla sinistra.
Poco avanti l'albergo Lavedo è possibile deviare verso Villa Balbianello (1,1 km) o proseguire lungo la Greenway fino al Lido di Lenno.
Si continua sul lungolago costeggiando le ville storiche e la piazza con la chiesa di S. Stefano e il battistero di S. Giovanni, per arrivare all'imbarcadero, con servizio di aliscafo.
Dall'imbarcadero di Lenno (parcheggio) una passerella sul torrente Pola porta nel comune di Tremezzo con un percorso a lago a ridosso dell'Hotel San Giorgio. Risalendo un viottolo in acciottolato e attraversata la strada statale, si sale a Mezzegra.
Dopo circa 10 minuti di salita si sbuca su via Pola, incrociando la variante che proviene da Tregola e si svolta a destra. Al successivo bivio si svolta a sinistra in via Pola vecchia e, dopo la chiesa di S. Giuseppe, si prosegue verso la chiesa di S. Abbondio dal cui sagrato si gode uno splendido panorama sul lago e sul promontorio di Bellagio.
Si supera quindi Bonzanigo, con lo storico Palazzo Brentano e all'incrocio con via Brentano si scende verso lago per svoltare a sinistra in via delle Gere*.
Dopo il ponte sul torrente Bolvedro comincia la discesa verso il lago dapprima su di un tratto promiscuo e poi lungo le storiche discese a lago di Bolvedro fino ad incrociare, al termine di via Monte Grappa, la strada statale. Le trattorie e i bar della frazione offrono la possibilità di una sosta ristoratrice.
Il tratto terminale della Greenway del Lago è interamente lungolago su un percorso protetto a fianco della Strada Statale.
Subito dopo Bolvedro sulla sinistra si supera villa "La Quiete" e si prosegue verso il Parco di Villa Mayer. Usciti dal parco si passa sotto il portico dell'hotel "La Darsena" e sempre lungo lago si passa l'imbarcadero di Tremezzo (con servizio di aliscafo) per arrivare al nucleo storico di Tremezzo con i caratteristici portici con bar e negozi.
Una piacevole variante, di circa 350 m, permette di attraversare i vicoli e le stradine dell'interno di Tremezzo ritornando sulla Greenway del Lago subito prima del Grand Hotel Tremezzo e di Villa Carlotta.
Dopo il Grand Hotel Cadenabbia, il percorso prosegue verso l'imbarcadero di Cadenabbia (con servizio auto) e verso la frazione di Maiolica dove, nei pressi del Lido, termina la Greenway del Lago.
È comunque possibile proseguire lungolago verso Menaggio e all'interno risalendo verso le frazioni di Griante.