Annapurna anello del Santuario Annapurna

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1050
quota vetta/quota massima (m): 4130

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: domemax
ultima revisione: 19/01/14

località partenza: Nayapul (Lumle , Dhawalagiri )

accesso:
Da Pokhara carrozzabile verso la Kali Gandaki fino al villaggio di Nayapul, quota mt. 1050, circa un'ora dal lago di Pokhara.

note tecniche:
Trekking da noi eseguito a fine anno, in periodo invernale,fattibile tutto l' anno, consigliabile in aprile oppure ottobre- novembre.

descrizione itinerario:
Stupendo trekking di media lunghezza lungo la valle della Modi Khola, fino al campo base sotto l' impressionante sud dell' Annapurna.
Si attraversano ambienti molto suggestivi,nella prima parte prevalenza di ambiente boschivo e antropizzato con attraversamento di vallate coltivate a terrazze e parecchi villaggi collegati da soli sentieri,nella parte alta, oltre i mt.3200, le foreste cedono il passo ad un ambiente tipo alpino.
Suggestivo il colpo d' occhio sulle montagne che si avvicinano giorno per giorno, sorprendono sia per la mole che per la bellezza struggente, in particolare il Daulaghiri e le varie punte dell' Annapurna visti da Poon Hill, ma sopratutto il sacro e inviolato Machapuchare, forse la montagna più bella che io abbia mai visto, da dovunque lo si guardi è di un'eleganza disarmante.
Il Santuario dell' Annapurna è un luogo che ti ruba l' anima, quasi irreale, una cattedrale circondata su ogni lato da cime stupende talmente vicine da impressionare per mole e altezza ,Annapurna 1 , sud , Fang e 3, Hiunchuli, Gangapurna, Machapuchare.
Noi abbiamo scelto di fermarci un giorno intero qui,per poterci godere alba e tramonto girondolando tutto il giorno per l' immensa conca, mi sento di consigliarlo a tutti.
Il trekking è un continuo, eterno saliscendi,condito da interminabili scalinate in pietra,solo la parte alta presenta sentieri più simili ai nostri.
La nostra scelta del periodo Natalizio si è rivelata ottima e forse fortunata, il freddo non è stato mai eccessivo, non abbiamo trovato neve fino a 4000 mt, il cielo è stato sempre terso e il vento clemente, sui sentieri pochi trekker, sopratutto coreani, giapponesi, australiani e americani, nei lodge abbiamo sempre trovato subito e mangiato bene.
Da ricordare che in caso di abbondanti nevicate, possibili anche in questa stagione, non è possibile proseguire oltre Dobhan, in quanto qui la valle si stringe in una gola sovrastata da impressionanti pendii ripidissimi che scaricano a valle .
Da considerare un buon abbigliamento invernale, un sacco a pelo confort almeno -5, in quanto i lodge non sono riscaldati anche se forniscono coperte a volontà.
Le temperature andavano da +15 a zero nella parte bassa, a zero fino -15 nella parte alta.
giorno 1) Nayapul-Tinkedunga ore 3
giorno 2) Tinkedunga-Ghorepani ore 5.5
giorno 3) Ghorepani-Tadapani ore 4
giorno 4) Tadapani-Sinuwa ore 4
giorno 5) Sinuwa-Machapuchare base camp ore 7
giorno 6) Machap.b.c.-Annapurna base camp ore 1
giorno 7) Annapurna base camp-Jinhu ore 7
giorno 8) Jinhu-Pothana ore 5
giorno 9) Photana-Phedi ore 1.5