Puitz (Plan) da Eternon per l'Alpe Barasson

tipo itinerario: bosco rado
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud
quota partenza (m): 1665
quota vetta/quota massima (m): 2105
dislivello totale (m): 663

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: climbandtrek
ultima revisione: 01/01/14

località partenza: Eternon Dessus (Saint-Oyen , AO )

accesso:
Si percorre la A-5 Torino-Aosta uscendo alla barriera di Aosta est e prendendo poi la direzione per il Traforo del Gran San Bernardo. Appena superato il comune di Etroubles si devia sulla destra seguendo le indicazioni per Eternon dessus che si raggiunge dopo qualche chilometro; appena prima della breve discesa che raggiunge le poche case si trova la partenza dell’itinerario e l’auto si può lasciare sia sul fianco della strada che nel piccolo parcheggio all’interno del villaggio.

note tecniche:
Questa escursione, facile e senza eccessivi pericoli oggettivi, si sviluppa nei bellissimi boschi dell’alta valle del Gran San Bernardo e, più precisamente, in quelli soprastanti il comune di St Oyen; questa è la caratteristica peculiare della gita che consiste proprio nella percorrenza della poderale che taglia i pendii boschivi i quali risultano ancor più suggestivi in un ambiente reso magico ed ovattato dopo nevicate recenti.
La meta da raggiungere è un panoramico promontorio che offre una bella visuale dei valloni limitrofi a partire da quello di Flassin passando in sequenza da quello di Citrin , di Serena e dell’alto Gran San Bernardo; all’arrivo troviamo un vecchio ricovero militare ricavato in una grotta ora murata per ragioni di sicurezza.
Nel caso le scorciatoie nel bosco non fossero tracciate, è meglio fare un paio di tornanti e seguire la poderale.

descrizione itinerario:
Dal bivio col cartello segnaletico si prende la stradina che sale a destra arrivando al primo tornante dove, abbandonata la poderale, si prosegue diritto per pochi metri; qui, sulla destra, si trova l’evidente traccia del sentiero che sale di fianco ad un muretto a secco. Raggiunta di nuovo la poderale si rimane su quella di sinistra al vicino bivio e la si segue fedelmente proseguendo diritto alle successive deviazioni segnalate dalle paline.
Giunti in corrispondenza di un tornante (1877 m) si prosegue in piano sulla sinistra per qualche decina di metri arrivando all’inizio di un altro sentiero che si alza alla destra nel ripido bosco (1876 m). Qui la progressione avviene nel fitto bosco su terreno ripido col quale, con percorso diretto, si guadagna rapidamente quota per un centinaio di metri di dislivello ritornando ad incrociare la poderale (1972 m); ora dopo un lungo traverso a destra e poi a sinistra si giunge al panoramico promontorio di Plan Puitz.
Al ritorno, volendo completare l’escursione con una digressione di pochi minuti, si può raggiungere il solitario alpeggio di Barasson all’inizio dell’omonimo vallone.
Per raggiungerlo si ripercorre il percorso dell’andata e giunti di nuovo al bivio quota 1834 m si devia sul sentiero alla sinistra indicato dalle paline. Dopo qualche metro di salita diretta ci si sposta sulla destra e, con un traverso ascendente, si contorna un largo promontorio che porta all’ingresso del vallone di Barasson; dopo pochi minuti di percorrenza del traverso e senza guadagnare più quota si giunge in vista dell’alpeggio situato sul pendio al di sotto del bosco. Da qui si scende verso il sottostante ponte e,presa la poderale, si torna ad incrociare la traccia di salita.