il ritorno della notte

difficoltà: IV / 4+   [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota base cascata (m): 2450
sviluppo cascata (m): 130
dislivello avvicinamento (m): 1000

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: alberto94
ultima revisione: 02/12/13

località partenza: Simplon-dorf (Simplon , Brig )

bibliografia: Giardini di cristallo, versante sud

accesso:
risalendo la strada del passo del Sempione imboccare l'uscita per Simplon dorf, giunti in prossimità delle abitazioni svoltare a destra imboccando una stradina che permette dopo un tratto in mezzo al bosco svoltndo a destra di riprendere la strada per il passo. giunti presso la località Egga si parcheggia l'auto e si percosse la strada gippabile che attraverso numerosi tornanti conduce all'alpe Rosbodenstafel. (h 1,15)
Poco prima dell'alpe abbandonare la strada e puntare alla morena del ghiacciaio, percorrerla in direzione Nord-Est fino a quando va a morire nei pressi di una bastionata rocciosa, a questo punto la cascata è ben visibile nella parte più bassa dello sperone che delimita la seraccata di rosboden. scendere ove è più agevole dalla sommità della morena verso il ghiaccio e percorrere il ripido pendio che conduce alla base della cascata. (h 1,30 /2) dall'alpe)

note tecniche:
Sulla bastionata sono presenti 3 flussi, quello a destra è il più difficile ed è gradato 4+, al centro sale un ampio muro di difficoltà inferiori mentre a sinistra vi è un altro flusso più corto e costituito da una successione di facili balze. Da segnalare al di sopra della seraccata la presenza di altri 2 itinerari che presentano tutta via un avvicinamento molto complesso(vedere guida )

descrizione itinerario:
La cascata di destra è costituita da un primo largo muro (70°-80°-70°) di una sessantina di metri a cui segue un pendio nevoso di 20 metri che conduce all'ultimo risalto, il più difficile, di circa 40 metri, inizialmente sugli 80/85°, il tratto chiave è costituito dalla candela finale, circa 6 metri a 90°.
Sul posto è presente solamente una sosta con 4 chiodi all'uscita della candela, per il resto prevedere soste su ghiaccio ed abalakov per le calate.

altre annotazioni:
Prima salita: S DE luca, A. Piccini gennaio 1998