Fenestrelle (Roc di o Gelas) Cresta NE

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1535
quota vetta (m): 2760
dislivello complessivo (m): 1225

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: luciastrek
ultima revisione: 08/11/13

località partenza: Lago di Rovina (Entracque , CN )

punti appoggio: Rif. Genova

cartografia: I.G.C.8 Alpi Marittime e Liguri

accesso:
Da Entraque seguire le indicazioni per il lago di Rovina.

note tecniche:
Cima con versanti molto ripidi compresa la via normale, formata da roccette e cengie erbose, su tratti anche molto esposti. La cresta nord-est va affrontata con terreno asciutto, sconsigliata la discesa in quanto poco proteggibile, essendo formata da placche inclinate lisce e poco appigliate e cengette erbose molto scivolose.
Dalla cima un vero balcone panoramico sulle più belle vette delle Alpi Marittime.Si può scendere dal versante sud Bassa Margot 2645m(o Colletto del Asino)oppure lato nord sempre dalla Bassa sulla via della cima dell'Agnel che conduce al lago Brocan.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio a monte del lago Rovina si segue il sentiero per il rifugio Genova, arrivati al lago Chiotas lo si contorna su strada sterrata fino a quasi il suo termine,sulla sx si trova il sentiero che conduce al colle,(palina di divieto animali).
Dal colle Fenestrelle seguire una breve traccia di sentiero lato nord in diagonale in leggera ascesa,in direzione della cresta nord-est, il primo tratto è fatto di pietrume e prativo con roccette nel tratto che porta ad un ampio terrazzamento, da quì la via diventa molto più impegnativa e ripida.
Puntare ad un intaglio che una volta superato conduce su una cengetta molto esposta,si prosegue stando sotto il filo della cresta su placche inclinate lisce si supera una placca in traverso, si aggira lo spuntone a sx su una cengia erbosa, si risalgono placche e cengette erbose puntando sempre il filo di cresta.
Senza raggiungere la punta che abbiamo di fronte (anticima) si scavalca la cresta sul lato nord, si prosegue su pietraia il tratto ripianato in direzione della evidente cima, riprendendo il filo di cresta o standone sotto. Visionare le foto dove si comprende meglio la via da seguire.