Raye Chevrère (Punta) da Veulla

sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero n6
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1307
quota vetta/quota massima (m): 2827
dislivello salita totale (m): 1600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: piedinalto
ultima revisione: 27/10/13

località partenza: Veulla (Champdepraz , AO )

cartografia: IGC n. 9 Ivrea Biella Bassa Valle d'Aosta

accesso:
Prendere l'uscita di Verres e seguire a sinistra la statale fino all'evidente imbocco della valle di Champdepraz, contraddistinto dall'insegna del parco MontAvic; percorrerla fino a Volla dove si lascia l'auto in comodi parcheggi.

descrizione itinerario:
Costeggiato l'abitato, si segue la strada dapprima lastricata e poi sterrata che con dolcissima salita porta in circa mezzora all'alpe Serva e Magazzino poco prima delle quali sono posti evidenti cartelli indicatori: prendere all'altezza di questi il sentiero a dx n. 6 in direzione del lago Gelato.
Ascendendo sempre dolcemente attraverso pini e larici si perviene ora ad un pianoro roccioso e quindi, in breve alle miniere poste nei pressi del lago Gelato.
Passato un casotto probabilmente del parco, con direzione nord-ovest, in un quarto d'ora ci si porta traversando al largo colle di Raye Chevrère(m2703); da qui, per facile cresta, gli ultimi 120m conducono in vetta.

altre annotazioni:
Itinerario contraddistinto da un camminamento spesso su splendide quanto antiche ('600-'700) sopraelevate in roccia a secco pensate per facilitare il trasporto verso valle della Magnetite qui estratta.