Pradidali (Rifugio) traversata dal Biv. Minazio

sentiero tipo,n°,segnavia: 711AV2 - 709
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1180
quota vetta/quota massima (m): 2695
dislivello salita totale (m): 1530

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: lancillotto
ultima revisione: 23/09/13

località partenza: Cant del Gal (San Martino di Castrozza , TN )

punti appoggio: bivacco Minazio - rif. Pradidali

cartografia: Carta Tabacco Pale di San Martino

accesso:
Da Fiera di Primiero proseguire verso San Martino di C.. Superato il centro, seguire le indicazioni per Passo Cereda. Al bivio per il passo, proseguire diritti fino al Cant del Gal (ristoranti, parcheggio).

note tecniche:
Itinerario spettacolare nel cuore delle Pale di S. Martino. Frequentato ma in modo discreto. Dislivello impegnativo. Il sentiero nel Vallon delle Lede verso il biv. Minazio è assai ripido e seppur facile ha vari punti esposti a cui prestare la dovuta attenzione come il sentiero in discesa dal rif. Pradidali attrezzato in qualche punto.
Il bivacco Minazio del CAI di Padova ha circa 12 posti con materassi e coperte. Acqua nelle vicinanze, ma è bene averne sempre perchè le Pale sono notoriamente senza sorgenti.
Parcheggio al Cant del Gal molto grande (ma in estate sempre pieno) a pagamento dalle ore 8,00 alle 17,00 da inizio luglio a metà settembre € 5. Nessuna possibilità di altri parcheggi lungo la strada di accesso.

descrizione itinerario:
Dalla località Cant del Gal, seguire la strada asfaltata per circa km 1,5: fin qui anche in auto, parcheggio. Proseguire diritti fino al bivio per il biv. Minazio - Vallon delle Lede. Il sentiero sale nel bosco, poi più ripido e panoramico per verdi intervallati da banconate rocciose. Dopo il bivio per il Passo Sedole, più dolcemente tra prati di stelle alpine si arriva al bel bivacco Minazio mt 2250.
Salire al Passo delle Lede mt 2695(ore 1,20) per sentiero su ghiaie e roccette fino al tratto finale più ripido ma senza difficoltà. Ora per raggiungere il rif. Pradidali indicato a 1 ora dal passo si scende per roccette fino all'inizio di un sentiero attrezzato. Non avendo l'attrezzatura (almeno il casco), abbiamo seguiro il sentiero a dx verso il passo Pradidali (indicazione sbiadita su un sasso). In questo tratto fino al Passo della Fradusta porre attenzione ai segnavia a volte non troppo evidenti, comunque i molti grandi ometti sono utili.
Dal Passo Fradusta mt 2670 circa, per sentiero tra le ghiaie al bel rifugio Pradidali (ore 1,15 circa). Da qui per buon sentiero (qualche tratto esposto e attrezzato nella parte bassa, sempre attenzione nonostante sia facile e molto frequentato)in circa ore 1,45 al parcheggio.

altre annotazioni:
Vicino al bivacco Minazio, ci sono i resti di un aereo caduto (targa a ricordo).