Giulia (Punta) Via Normale

difficoltà: 4 / 4 obbl
esposizione arrampicata: Nord-Est
sviluppo arrampicata (m): 60

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: ilcontevlad
ultima revisione: 23/09/13

località partenza: Piani Resinelli (Abbadia Lariana , LC )

accesso:
Avvicinamento: dai resinelli scendere al rifugio alippi, dove si posteggia. Seguire il sentiero 9 delle foppe per 20 minuti, in cima alla salita dopo aver traversato il primo canalone, si trova una palina indicatrice verso dx per torre costanza, mongolfiera e giulia. Si segue in ripida salita la stretta traccia e quando si entra nel canalone del diavolo cercare sempre segni di vernice ed ometti sulla sx salendo, più facile che stare tra le rocce del canale. Giunti ad un’altra evidente palina si segue verso dx all’evidente guglia. 60-70 minuti, molto ripido, prestare attenzione soprattutto in discesa e con bagnato!

La via attacca alla sella più alta, sulla sx, comoda piazzola. Due chiodi fanno da S0 e due resinati segnano il percorso, sempre evidente per bei diedrini ammanigliati. Si arriva in cima con 3 tiri corti da circa 20m l’uno, soste su anellone resinato. L’ultimo tiro si può salire dritto sopra la sosta per evidente fessura (IV da protegegre, variante gandin) o andare a sx ed arrotolarsi dietro la guglia, fino al punto più alto. Strettissima la cima, meglio non soffrire di vertigini!
Si scende con 2 doppie da 25 m da S3 ed S1.

Bella vietta semplice e corta su roccia buona in un posto incantevole! In posto soste, 2 resinati e 2 chiodi, portare friend fino all’1 BD, qualche nut e fettucce.

descrizione itinerario:
Avvicinamento: dai resinelli scendere al rifugio alippi, dove si posteggia. Seguire il sentiero 9 delle foppe per 20 minuti, in cima alla salita dopo aver traversato il primo canalone, si trova una palina indicatrice verso dx per torre costanza, mongolfiera e giulia. Si segue in ripida salita la stretta traccia e quando si entra nel canalone del diavolo cercare sempre segni di vernice ed ometti sulla sx salendo, più facile che stare tra le rocce del canale. Giunti ad un’altra evidente palina si segue verso dx all’evidente guglia. 60-70 minuti, molto ripido, prestare attenzione soprattutto in discesa e con bagnato!

La via attacca alla sella più alta, sulla sx, comoda piazzola. Due chiodi fanno da S0 e due resinati segnano il percorso, sempre evidente per bei diedrini ammanigliati. Si arriva in cima con 3 tiri corti da circa 20m l’uno, soste su anellone resinato. L’ultimo tiro si può salire dritto sopra la sosta per evidente fessura (IV da protegegre, variante gandin) o andare a sx ed arrotolarsi dietro la guglia, fino al punto più alto. Strettissima la cima, meglio non soffrire di vertigini!
Si scende con 2 doppie da 25 m da S3 ed S1.

Bella vietta semplice e corta su roccia buona in un posto incantevole! In posto soste, 2 resinati e 2 chiodi, portare qualche friend fino all’1 BD, qualche nut e fettucce.
si può benissimo andare con una corda singola da 50m o usare una mezza da 60m doppiata.