Claus (Lago del) e Laghi di Valscura da Terme di Valdieri, discesa dal Rifugio Questa

difficoltà: BC+ / OC+ / S4   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1368
quota vetta/quota massima (m): 2344
dislivello salita totale (m): 1200
lunghezza (km): 24

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: chia82
ultima revisione: 12/09/13

località partenza: Terme di Valdieri (Valdieri , CN )

punti appoggio: Rifugio del Valasco, Rifugio Emilio Questa

cartografia: Fraternali 1:25000 n.15 Valle Gesso

note tecniche:
Itinerario spettacolare per la bellezza degli ambienti che attraversa nel cuore del Parco naturale Alpi Marittime. E' di notevole interesse per la rotabile militare, per i muri a secco di origini antiche.

descrizione itinerario:
Dalle Terme di Valdieri si raggiunge il parcheggio e si imbocca l'ampia rotabile ex militare che si inoltra nel Vallone del Valasco. Si sale con moderata pendenza su strada ampia con fondo pietroso, con lunghi tornanti si raggiunge il Piano del Valasco (5km, 1765 m). Si attraversa il verdissimo pianoro oltrepassando l'Ex Casa di Caccia del Re che dopo la ristrutturazione è diventato Rifugio.
Dopo la salita piuttosto sconnessa si prosegue e si attraversa il ponte di legno, successivamente si ignora il sentiero a sinistra (che sarà poi il sentiero per la discesa e si chiuderà qui l'anello.).
Proseguendo dritti si attraversa un secondo ponticello di legno attualmente in brutte condizioni. Giungendo al fondo del vallone qui inizia una meravigliosa stradina militare che prende velocemente quota con tornanti nel rado bosco. Il fondo sconnesso e le pendenze sostenute costringono a scendere dalla sella alcune volte ma nonostante ciò la ciclabilità è buona. La strada prosegue con lunghi mezzacosta in ambiente aperto dove domina il Monte Matto. Si attraversa una suggestiva galleria e con ultimi panoramici tornanti si giunge ad un ripiano dove sorge il Lago inferiore di Valscura 2247 m. (11km)
Si continua a sinistra dove occorre spingere la bici. Dopo il colletto sommitale, con sorpresa e meraviglia ci si trova a pedalare su una perfetta strada lastricata di grosse pietre in condizioni impeccabili che con sinuosità susseguono dolci sali e scendi. Con percorso gradevole si raggiunge il Lago del Claus (13 km, 2344m )
Il sentiero sale brevemente per poi scendere su divertenti tornanti dal buon fondo. Si continua per il sentiero principale trascurando tutte le deviazioni.
Ormai in discesa si percorre un lungo mezzacosta che fa da balcone sul Pian del Valasco, seguono alcuni tornanti su terreno tecnico ed esposto (per lo più a piedi) e poi ancora mezzacosta che taglia in basso il vallone che scende dal Passo Prefouns. Con tratti di single track dal buon fondo ci si addentra nella Val Morta.
A quota 2169 m si incontra un bivio: si imbocca il sentiero a sinistra che prosegue in discesa.
Da qui il sentiero mantiene pendenze sostenute e costanti, tratti esposti e fondo difficoltoso fino al Pian del Valasco, dove si ripercorre l'itinerario fatto in salita.