Kastenegg

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1920
quota vetta/quota massima (m): 2836
dislivello salita totale (m): 940

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: matte978
ultima revisione: 02/09/13

località partenza: Lucknerhaus (1920) (Glor-Berg , Distretto di Lienz )

punti appoggio: Lucknerhaus (1920) - Glorerhutte (2642)

cartografia: Kompass foglio 48, 1:50.000 Lienz-Schobergruppe

accesso:
Val Pusteria - Lienz- Huben- Kals am Grossglockner: da qui seguire la Kalserglocknerstrasse (a pedaggio) fino al suo termine (Lucknerhaus)

note tecniche:
facile salita ad una cima piuttosto panoramica sugli Alti Tauri ed in particolare sul versante meridionale del Grossglockner.

descrizione itinerario:
Dalla Lucknerhaus (1920m) si prende il sentiero 714 che parte nei pressi di un punto panoramico allestito dal Parco Nazionale degli Alti Tauri, si entra brevemente nel bosco per raggiungere un cancello oltre il quale ci si immette su una strada sterrata che si segue in salita con numerose curve fino oltre una piccola baita. Al suo termine (q. 2200m ca.) inizia il sentiero che con alcuni tornanti sale i ripidi pascoli per poi aggirare un costone erboso e entrare così nell’ampio avvallamento ai piedi del Medelspitze (2676m) riconoscibile per l’evidente croce sulla sua sommità. Il sentiero si allunga seguendo i cavi della teleferica di servizio ed in breve si raggiunge il Glorer Hütte (2642m) posto su un ampia insellatura detritica con vista, in lontananza, del Sonnblick (3106m) (2h). Dal rifugio si prende, a monte dell’arrivo della teleferica, una traccia che prevede il raggiungimento del Peischlachtörl attraverso la cima del Kastenegg. Con alcuni tornanti fra grossi blocchi si raggiunge in breve un cartello in legno del Parco Naturale: poi da qui si aggira la dorsale sulla destra per portarsi con breve discesa sul versante occidentale del monte. Alcuni tornanti su terreno di erba e fine detrito conducono nuovamente sulla cresta che, sulla verticale del rifugio, offre una bella visuale sul Groβglockner (3798m). Con ancora alcuni passaggi fra i grossi blocchi che caratterizzano il percorso si giunge poco sotto l’anticima (2821m), sopra un avvallamento detritico. Qui il percorso è più agevole e si scende nell’avvallamento fino a q. 2795m circa. Da qui si sale ancora lungo la facile cresta di blocchi accatastati e con un paio di passaggi elementari ma un po’ esposti (buona traccia) con un po’ di ginnastica si raggiunge l’ometto sommitale del Kastenegg (2836m) (2h40).
Discesa per i pascoli del versante meridionale fino al Peischlachtörl (2484m) (3h30) dove si trova un modesto bivacco in legno sempre aperto. Da qui si prende in discesa il sentiero 67A/67 che percorre, mantenendosi alto, la gola del Peischlachbach (5m di cavo metallico), incrocia il sentiero per la Tschadinalm e scende poi per pascoli ad una malga a quota 2209m (4h). Si prosegue in discesa fra larici e ontani fino ai ripidi pascoli soprastanti la Nigglalm (2000m) dove inizia la strada che in breve conduce alla strada asfaltata poco a valle della Lucknerhaus (1920m) (4h50).