Bio-Pfeiler Classica

difficoltà: 6a / 5b obbl / A0
esposizione arrampicata: Ovest
quota base arrampicata (m): 2600
sviluppo arrampicata (m): 260
dislivello avvicinamento (m): 500

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: glaces_82 ilcontevlad
ultima revisione: 15/08/15

località partenza: Funivia Albigna (Borgonovo , Maloggia )

punti appoggio: Rifugio Albigna

bibliografia: Plaisir Sud, regno del granito 2

accesso:
Da Milano si raggiunge la città di Lecco, si imbocca la Lecco-Colico (SP36) e al suo termine si seguono le indicazioni Valchiavenna. Seguire per Chiavenna e superare il confine di stato in direzione di S. Moritz e proseguire per qualche chilometro, sino all'impianto della funivia che si incontra sulla destra in prossimità di un tornante. Dall'arrivo della funivia, si attraversa la diga e ci si dirige verso il rifugio Albigna, superato questo si prosegue in direzione del ghiacciaio del cantone. Si attraversa una pietraia e per strappetti più ripidi si arriva alla base della parete. (1h30min. circa dalla funivia)

note tecniche:
Tutte le soste sono a spit, qualche chiodo o spit in via. Portare friends medio grandi (0,5-3 BD)

descrizione itinerario:
L1 per fessura e diedri fino ad una comoda cengia, V, 25m
L2 passo atletico iniziale (5b) quindi salire facile rampa appoggiata (III), 25m
L3 salire lungo la lama e raggiungere una cengia erbosa con alcuni risalti (III+) sostare alla base di un diedro con 2 fessure parallele, 20m
L4 salire il diedro in spaccata e superare i 2 strapiombi (spit sopra il secondo), V+ continuo, 25m
L5 seguire una fessura fino ad un diedro inclinato, IV, 30m
L6 salire il diedro e superare una lama strapiombante, IV-, 20m
L7 seguire la larga fessura che percorre la placca a lato di un tetto, III+, 40m
L8 salire un diedro verticale faticoso (VI) o salire dritti poi traversare a sx (IV+), passare a sx lo spigolo (V) e salire la placca soprastante fino ad un breve camino di rocce rotte (IV+), 35m
L9 seguire la facile cresta fino in cima, II, 50m
Discesa: alla sella scendere nel canale detritico verso est tenendosi sul lato sx, non banale, in 20 minuti alla base