Melosa (Colla) anello per Perinaldo Bajardo Molini Triora

quota vetta/quota massima (m): 1540
dislivello salita totale (m): 2500
lunghezza (km): 130

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: gio4810
ultima revisione: 28/08/13

località partenza: Ospedaletti (Ospedaletti , IM )

accesso:
La partenza può essere sul tratto di costa tra Arma di Taggia e Vallecrosia. È consigliabile tenersi qualche chilometro di piano sia per il riscaldamento che in chiusura per il defaticamento.

note tecniche:
L'itinerario prevede tre salite distinte con dislivello crescente, di cui l'ultima più impegnativa.

descrizione itinerario:
Percorrendo l'Aurelia, arrivati al semaforo centrale di Vallecrosia fa Bordighera, imboccare il bivio a dx per Soldano/Perinaldo.
Appena sotto il centro abitato di Perinaldo (440m circa) svoltare a sx e dopo cento metri a dx in direzione Apricale. Qui la strada si restringe e inizia la prima discesa sino a fondo valle (200m) con breve risalita che si innesta, a monte del centro abitato, sulla strada che sale a Bajardo (845m).
Terminati i tornanti, la strada offre un tratto per rifiatare, prima di affrontare le ultime rampe che conducono al paese. Lasciandosi il centro storico alle spalle (direzione Monte Ceppo) dopo pochi metri si imbocca a sx la strada che scende Castel Vittorio (e Fontana Fredda) nuovamente stretta. In Loc S.Gregorio occore fare particolare attenzione alle griglie di ferro per lo scorrimento dell'acqua piovana che tagliano la carreggiata ogni 100m circa. Dopo una breve risalita ricomicia la discesa sin dopo Castel Vittorio.
Giunti al bivio seguire le indicazione per la Colla Langan (curva a gomito a dx, quota circa 285m). Inizia la terza ed ultima salita di circa 20km (13km fino a C. Langan) che ci permetterà di raggiungere la ns. meta, a quota 1.540 della Colla di Melosa!! L'anello si chiude scendendo da Molini di Triora che, per la Valle Argentina, permete un veloce rientro ad Arma e da li per pista ciclabile.

altre annotazioni:
Un paio di chilometri prima della Colla di Langan, si trova una storica fonte che aiutò a rinvigorire gli animi ai tanti viandanti (e ora ai ciclisti) dopo quest'irto tratto esposto a sud.
Sono presenti in zona costruzioni e fortificazioni militari risalenti al secondo conflitto mondiale.