Bavona (Val) Traversata da Foroglio a S. Carlo per la Bocchetta della Crosa

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 684
quota vetta/quota massima (m): 2507
dislivello salita totale (m): 1950

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Larix66
ultima revisione: 21/08/13

località partenza: Foroglio (Cevio , Vallemaggia )

punti appoggio: Rif. Pian delle Creste

cartografia: CNS 1:25000 foglio 1271 Basodino

bibliografia: R. Armelloni Alpi Lepontine ed. CAI-TCI

accesso:
Da Locarno o dalla Val Vigezzo raggiungere Ponte Brolla e dirigersi in Valle Maggia. Raggiungere Bignasco, prendere la deviazione a sinistra per la Val Bavona e proseguire fino a Foroglio. Organizzare il ritorno da San Carlo lasciando un mezzo in questa località o usufruendo del servizio Bus informandosi preventivamente su orari e tariffe.

note tecniche:
La Val Bavona è situata nel Canton Ticino, appena ad Est della Val Formazza con cui condivide, oltre alla cresta di confine, molti aspetti paesaggistici. La lunga traversata qui proposta è uno dei migliori percorsi escursionistici della zona. Il percorso, noto anche come giro del Pizzo Solögna, richiede buon allenamento per la lunghezza e il dislivello che, tenuto conto delle diverse risalite, sfiora i 2000 m. Le difficoltà tecniche consistono nelle numerose pietraie da affrontare nella parte alta del percorso e il tratto attrezzato con catene nella discesa dalla Bocchetta dei Laghi della Crosa. La cima del Pizzo Solögna non viene toccata durante la traversata in quanto dai versanti interessati i possibili accessi sono esclusivamente alpinistici; la vetta è comunque raggiungibile da Est con partenza dalla località Roseto.

descrizione itinerario:
Da Foroglio si prende il sentiero che sale a Sud-Ovest a fianco della cascata. Più in alto, presso la località Puntid, è possibile osservare la forra scavata dal torrente Calnegia a monte della cascata. Il sentiero segue il corso d’acqua transitando per la località Gerra dove, attraversato il ponte, si osservano le numerose cantine ricavate sotto gli enormi massi erratici sparsi in questa conca. Proseguendo sull’altro lato del torrente si raggiunge l’Alpe Calnegia, passata la quale la pendenza aumenta decisamente e una mulattiera lastricata da grossi blocchi in granito porta agli alpeggi superiori. Lasciando a sinistra una deviazione dove tracce di sentiero si dirigono verso le pendici del Madone di Formazzöö poi spariscono, seguire verso destra il sentiero segnalato come “Percorso della Transumanza”. Passati per un grosso ometto in pietra e scavalcato un dosso raggiungere il Lago orientale della Crosa che si costeggia piuttosto in alto, dirigendosi verso il Lago occidentale. Tra i due laghi il sentiero si alza verso Nord-Ovest e con un ampio giro a mezzacosta si porta sotto la Bocchetta dei Laghi della Crosa (semplicemente Bocchetta della Crosa sulla CNS), quotata 2507 m e ben visibile dal basso dove ha l’aspetto di uno stretto intaglio. La bocchetta si trova sulla cresta tra il Pizzo Fiorera e il Pizzo Solögna che divide le valli Calnegia e Antabbia. Sul versante opposto si scende utilizzando le catene che rendono più sicuro il pendio di roccia friabile. Perdendo ulteriormente quota in direzione del Lago piccolo di Antabbia si raggiunge il Rifugio Pian delle Creste, da cui in direzione Nord-Est si costeggia la torbiera e si inizia la discesa verso San Carlo, prima su dolci pendii poi su un interminabile sentiero lastricato a gradoni che percorre il ripido pendio boscoso.