Plampraz (Pentes de) Hotel California

difficoltà: 5a / 5a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2100
sviluppo arrampicata (m): 270
dislivello avvicinamento (m): 100

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: stegio
ultima revisione: 19/08/13

località partenza: Chamonix (Chamonix-Mont-Blanc , 74 )

punti appoggio: Plampraz

bibliografia: Michel Piola Les Aiguilles Rouges 1

accesso:
Con la telecabina del Brévent si raggiunge Plampra. Indicazioni per il Lac Cornu. In circa 15 minuti all'attacco della via (parte proprio dal sentiero). Si tratta di un primo speroncino, abbastanza individuato, che scende più in basso rispetto ai vicini.

note tecniche:
La difficoltà obbligatoria è data 4b, in realtà il quinto tiro è un bello sperone compatto che offre passaggi di 5a, non direi propriamente azzerabili...si tratta del mio modestissimo parere, ecco spiegata la valutazione indicata sopra. Protezione a fix distanziati, necessario materiale complementare (nuts e friends, 1/1.5 bd). Terreno discontinuo e brevi passaggi "ranfougne" dove è meglio non "ruzzolare", farsi male non è così improbabile.

descrizione itinerario:
Si attacca uno sperone di piccole dimensioni e bel colore verde, fix visibile, lo si risale sino ad un ballatoio, spostandosi a sx (senso di marcia) solo negli ultimi metri. 20 mt, 4c.
Superato un muretto si volge a sx (evidente) per una placca, con un paio di passaggi di "collegamento" ad una sorta di rampa, sempre in obliquo a sx (senso di marcia) sino ad un ballatoio terroso. (rami e radici buoni per uscire...) 20 mt. 4b.
per tracce di sentiero...in mezzo ai mirtilli... prima in piano e verso sx (senso di marcia) poi in leggera discesa alla base del secondo sperone, circa 100 mt. (se non siete di fretta, mettetevi le scarpe và...)
Si attacca una placchetta che forma diedro, il fix è in alto a sx (senso di marcia) meno "stupido" di quel che sembra, anche se sono 4 metri, noi abbiamo messo un friend nella fessura un poco a dx.Quindi in leggero obliquo a dx (senso di marcia), fix visibili, ad un ballatoio, si supera un muretto di 1.5 mt con un passaggio "atletique", quindi per una fessura alla sosta.20mt. 4c
dritti sopra la sosta per rocce rotte, quindi a sx (senso di marcia) sino ad una fessura formata da una scaglia biancastra ed ahimè terrosa... un ultimo passaggio tra roccia e ...mirtilli vi deposita in sosta. Altro trasferimento... a sx (senso di marcia) verso un pilastro, compatto e verdastro (peraltro raggiungibile dal sentiero risalendo un prato e per blocchi....)
Si risale dritti o tendendo lievemente a dx, sino alla sosta (un po' scomoda). 5a, 25 mt.
Prima verso sx (senso di marcia) poi verso dx su terreno che ritorna simile ai primi quattro tiri. 30 mt, 4c.
Verso destra e poi dritti su per un pilastro, 15 mt, 4a.
Altro trasferimento breve, a dx (senso di marcia ed in discesa) fix visibili.
Per una fessura, neanche scema... verso dx e poi dritti sino alla sosta su un ballatoio ampio. 20 mt, 4b
un ultimo (ma non ultimo) tiro breve porta in cima allo sperone, a sx (senso di marcia), l'ennesimo trasferimento che vi porterà al 9° tiro... oppure al sentiero con il quale si ritorna a Plampra.

altre annotazioni:
Yves Ancrenaz, Julien Cellier, Emmanuel Méot e.. si.. proprio lui... Georges Payot il 3 settembre 2006.