Settima Kirchlispitze Komet

difficoltà: 6b / 6b obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 2000
sviluppo arrampicata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 350

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: quelo64
ultima revisione: 17/08/13

località partenza: Gruscher Alpli (Vandans , Distretto di Bludenz )

punti appoggio: Pardutzhutte, privato Klettern Club Raetikon

bibliografia: M. Della Bordella Arrampicare in Svizzera ed, Versante Sud 2012

accesso:
Dall'uscita Landquart dell'autostrada si segue la Prattigau fino a Schiers, dove si volta a sinistra e si risale a Schuders 1272 m. Si prosegue per sterrata 7,5 km fino alla Gruscher Alpi, 1660 m; svoltare ancora a sinistra e un'ultima breve rampa porta al parcheggio recintato della Pardutzhutte.
Per la strada, poi sentiero, fino alla conca sotto lo Schweizertor, quindi a sinistra al canale che divide Quinta e Settima Kirchlispitzen. Attacco circa 30 m a destra di Haldejohli alla quinta, rampa diedro obliqua a destra con anellone cementato in partenza. Ore 0.45.

note tecniche:
Arrampicata a mezza via tra una classica e una moderna sportiva. Tratto chiave di quattro tiri sulle placche del settore sinistro della torre, raggiunte da sinistra. Originariamente attrezzata in modo molto parco, di recente sono stati aggiunti alcuni spit-fix che diminuiscono l'ingaggio psicologico. A mio parere sulla guida nettamente sottogradata.

descrizione itinerario:
L1, 50 m, 5a (4a/b sulla guida): diedro-rampa, 1 anello di corda a metà e un chiodo in uscita.
L2, 50 m, 5b (4c sulla guida): dritti alla base del camino molto stretto (1 chiodo), lo si evita salendo a destra sullo sperone, sosta su spuntone con anelli di corda.
L3, 50 m, 2 / 3: verso destra terreno erboso poi breve canale di roccia salda, sosta su anellone.
L4, 30 m, 6a (5c sulla guida): primo tiro chiave, diedro-lama lisciotto, per niente semplice, 4 spit-fix integrabili a friend medi.
L5, 30 m, 6a+ / 6b (6a+ sulla guida): secondo tiro chiave, attraversamento dell'arco strapiombante da sinistra a destra, uscita per strapiombo a lame rovesce. In posto 3 fix e 1 chiodo, necessari due friend misure 1 e 2 BD tra il secondo e il terzo fix.
L6, 30 m, 6b (6a+ sulla guida): terzo tiro chiave, per breve lama appoggiata ad una placca estremamente tecnica da cui si esce a destra con difficile passaggio ad una profonda scanalatura. 4 fix in posto, difficile integrare.
L7, 40 m, 6a (6a+ sulla guida): diedro con passaggio sbilanciante in partenza (1 fix e due chiodi). Dopo il terzo fix non proseguire dritti (visibile 1 chiodo) ma uscire a sinistra per strapiombo ammanigliato.
L8, 40 m, 5a (4b sulla guida): muretti di bella roccia in partenza, poi diedrini e canali di roccia più rotta. 4 fix in posto. Sosta su catena sotto una conca erbosa.
L9, 30 m, facile: si attraversa la conca erbosa e verso destra per un canale si passa diedro una scaglia gialla e si esce in cresta a pochi metri dalla cima.

Discesa sul versante nord per ripidi pendii erbosi, tenendo la destra e cercando il passaggio migliore tra i saltini di roccia. Tracce poco evidenti. Una volta raggiunto lo Schweizertor, per sentiero si ritorna al parcheggio.

altre annotazioni:
Aperta da P. Schoch e J. Haltmeier nel 1985