Grand Combin Via normale per il Couloir du Gardien

difficoltà: PD+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 2645
quota vetta (m): 4314
dislivello complessivo (m): 1669

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: farshy1971
ultima revisione: 16/08/13

località partenza: Fionnay (Bagnes , Entremont )

punti appoggio: Cabanne FXB-Panossiere (Privata)

cartografia: Cartografia svizzera, Foglio Arolla

bibliografia: CAS, Collana Guide

note tecniche:
Salita effettuabile sino quasi a fine Luglio, poi dopo si rischia di trovare ghiaccio vivo sul pendio che diventa molto insidioso e pericoloso.
Materiale: eventualmente due picche per la parte alta del couloir (passaggi tra i seracchi fino a 55-60° a seconda degli anni). Viti da ghiaccio.
Non fidatevi troppo delle informazioni fornite dai gestori, meglio rivolgersi all'ufficio guide di Verbier e al rifugio de Valsorey dato che il couloir du Gardien è la via più veloce (se in condizioni) per scendere da questa montagna (e quindi molto seguita anche da chi sale l'arete du Meiten)

descrizione itinerario:
I° giorno: da Fionnay risalire il ripido sentiero che poi inoltrandosi nella parte alta della valle diventa un mezzacosta molto panoramico, tot. 3-3,30 h.

II° giorno: scendere sul ghiacciaio (paletti di segnalazione bianchi-azzurri) sino al ghiacciaio portandosi tutto a destra della seraccata a q. 2800 ca. Risalire quindi tenendosi in prossimità delle rocce (molto crepacciato, aiutarsi in alcuni tratti passando direttamente sul lato detritico sotto il Combin de Corbassiere, puntando alla base dello sperone quotato 3406.
Rimontare il pendio - couloir du Gardien fino q. 3987 (ca. 400 mt di dislivello, molto ripida l'uscita nella parte alta tra i seracchi).
Dall'uscita si punta senza particolari difficoltà al Combin de Valsorey, al Graffiniere o dopo lunga marcia e discesa del Mur della Cote (80 mt, ripido) sino alla Tsesette.
Discesa per la via di salita.