Marsicce (Cima) e Cimone di Cortechiuso da Fundighebi

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1250
quota vetta/quota massima (m): 2135
dislivello salita totale (m): 1100

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Larix66
ultima revisione: 15/08/13

località partenza: Fundighebi (Malesco , VB )

punti appoggio: Bivacchi all'Alpe Cortechiuso e a Scaredi

accesso:
Da Malesco prendere la strada per Finero e Val Cannobina; al bivio tenere la destra per la Val Loana e seguire la strada fino alla fine.

note tecniche:
La Cima Marsicce è situata sulla cresta che divide la Valle di Finero dalla Val Pogallo. Insieme al Cimone di Cortechiuso, situato alla testata della Valle di Finero, costituisce una valida alternativa alla più conosciuta e frequentata Cima della Laurasca offrendo un panorama di vetta altrettanto interessante. Il profilo di queste tre cime allineate, ben riconoscibile sia visto da Nord sia da Sud, costituisce un’immagine ben nota ai frequentatori di queste valli.

descrizione itinerario:
L’itinerario descrive la salita dalla Bocchetta di Cortechiuso (2030 m), raggiungibile secondo due diversi percorsi (ben descritti anche da Adrimiglio nell’itinerario Cima della Laurasca-Cimone di Cortechiuso), rendendo così possibile un giro ad anello. Viene proposta la salita passando per la Forcola e il ritorno da Scaredi ma nulla vieta di effettuare il giro in senso opposto.
Da Fundighebi si percorre la sterrata sul lato sinistro della valle (destra idrografica) fino all’Alpe Loana, località indicata erroneamente come “Fornaci” su alcune carte. Si lasciano a destra le baite e si prende il sentiero che sale decisamente verso Est, dapprima nel bosco poi in ambiente aperto fino alla Forcola, 1683 m, punto di transito tra la Val Loana e quella di Finero (prima di arrivare alla Forcola, una traccia verso destra costituisce una scorciatoia, sconsigliabile in caso di umidità).
Dalla Forcola si segue il sentiero che in direzione Sud percorre prima la cresta, poi aggira la Cima Fornaletti sul lato della Val Loana, quindi sul versante di Finero conduce all’Alpe Cortechiuso, dove sorge un bivacco incustodito. In questo tratto sono presenti alcune catene. Dall’Alpe con un ulteriore breve salita si raggiunge la Bocchetta di Cortechiuso (2030 m). Da qui si scende leggermente verso Sud-Est, passando sotto il versante orientale del Cimone, per poi salire a guadagnare la cresta che unisce la Cima Marsicce al Cimone di Cortechiuso, in corrispondenza della depressione a sinistra dell’ultima gobba a ridosso del Cimone. Questo tratto del percorso segue le tracce del “Sentiero Bove”; nella salita verso la cresta si affronta una placca rocciosa che non causa problemi se asciutta.
Si percorre quindi in direzione Est la panoramica cresta, con alcuni tratti esposti, seguendo il sentiero ben tracciato che evita le maggiori asperità abbassandosi ora sul lato di Pogallo ora su quello di Finero.
Dopo un ripido tratto erboso si incontrano ancora facili passaggi su roccette prima degli ultimi metri che conducono in cima. Per il ritorno si ripercorre lo stesso itinerario fino alla Bocchetta di Cortechiuso da cui si può raggiungere in breve la vetta del Cimone, per tracce di sentiero sul ripido ed erboso pendio settentrionale.
Di nuovo alla Bocchetta si segue ancora il Sentiero Bove per un breve tratto in direzione Sud-Ovest; è possibile compiere un’interessante variazione scendendo al Lago del Marmo (1988 m), da cui si raggiunge Scaredi, per rientrare a Fundighebi lungo l’evidente sentiero. Dal Lago conviene spostarsi verso sinistra (Sud-Est) senza perdere quota per abbassarsi poi verso Scaredi con percorso libero, seguendo se possibile alcuni rari ometti. Chi vuole evitare di passare per il Lago può restare sul Sentiero Bove fino ad incontrare il sentiero che da Scaredi sale verso la Cima della Laurasca e percorrerlo in discesa.