Viso Mozzo Campanile di San Chiaffredo

L'itinerario

difficoltà: 7b / 6a obbl / A1
esposizione arrampicata: Nord-Est
quota base arrampicata (m): 2750
sviluppo arrampicata (m): 130
dislivello avvicinamento (m): 750

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura

contributors: fantomas
ultima revisione: 31/07/13

località partenza: Pian del Re (Crissolo , CN )

cartografia: Monviso IGC 1:50.000

bibliografia: Monviso e le sue Valli Vol 2 di Giulio Berutto

accesso:
Da Pian del Re prendere il sentiero per il Rifugio Sella, arrivati alla base di Rocca Trunè, poco prima del Colle di Viso, traversare in orizzontale a sinistra sotto le pareti del Viso Mozzo per pietraie, fino ad intravedere l'evidente canale esposto a nord est, lo si risale fino all'attacco posto sotto la verticale di un grande strapiombo dalla sommità arrotondata. 2 ore.

note tecniche:
itinerario corto ma impegnativo, consigliato da fine luglio per poter effettuare l'avvicinamento senza ramponi.
Roccia offioliti molto buona, a tratti liochenata.
Materiale: sulla via le soste sono attrezzate con due spit inox da 8 mm, cordone e maillon, portare 10 rinvii, cordini, nut, micro-nut, una serie di friend fino al 3 tipo camalot, martello per verificare i chiodi su L4.

descrizione itinerario:
L1: 5c 40 m paretina giallastra con fessura, traverso a sinistra, diritto fino alla sosta in una zona di blocchi. Attenzione agli attriti.
L2: 5c 30 m verticale sopra la sosta per muri compatti fino a sbucare sulla grande cengia alla base dell'evidente fessura.
L3: 6b+ 40 m larga fessura continua e faticosa, a tratti a incastro e in dulfer, un cuneo in posto, quando devia a destra, traversare 4 metri a sinistra su blocchi fino alla S3.
L4: 7b o 6a/A1 20 m muro dapprima strapiombante, poi verticale, passi dinamici su tacche, 5 chiodi in posto. S4 in cima al campanile.
Discesa: 4 doppie sulla via per non incastrare i nodi.

altre annotazioni:
Prima salita: Gian Luigi Bozzo, Rinaldo Lorenzati, Ernesto Peirano il 15/08/1986. Attrezzate le soste a fix da Alberto Fantone e Gian Luca Bocca il 31/07/2013. Prima libera Alberto Fantone.