Clapier (Col) dalla Diga del Moncenisio per il Lac de Savine

difficoltà: BC / BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1880
quota vetta/quota massima (m): 2500
dislivello salita totale (m): 1300
lunghezza (km): 56

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: lucabelloni
ultima revisione: 22/07/13

località partenza: Diga del Moncenisio (Lanslebourg-Mont-Cenis , 73 )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.3 Val di Susa Val Cenischia Rocciamelone Val Chisone

accesso:
Classico e bellissimo itinerario, piuttosto impegnativo per la distanza.

note tecniche:
Si parte dalla località Le Grand Croix, poco dopo l'ex dogana francese, davanti all'hotel rifugio "Gran Scala".

descrizione itinerario:
Si inizia a salire sulla statale che si abbandona quasi subito per proseguire su buona strada sterrata. Si piega a sinistra, e dopo un lungo e panoramico traverso ci si alza con un breve tratto ripido e sconnesso, e si arriva al forte di Roncia.
Si prosegue sulla evidente sterrata prima in piano e poi, attraversato un torrente, in discesa, fino ad un tornante a sx da cui parte il lungo sentiero "2000" che porterà al colle del Moncenisio. Questo sentiero, totalmente ciclabile fatta eccezione per due brevi e ripide rampe, si prensenta pressochè pianeggiante e con fondo ottimo, ma molto stretto ed esposto. Poco prima di arrivare alla malga La Buffa il sentiero si impenna con un paio di tornanti con l'unico scopo di non attraversare la proprietà privata del malgaro. Si scende poi per sterrata al colle del Moncenisio e si prosegue in discesa, e ancora si piega a destra sulla discesa che porta a costeggiare il lago. Si percorre quindi la strada asfaltata in salita poco impegnativa ma piuttosto trafficata, che porta al colle del Piccolo Moncenisio.
Si continua a salire su sterrata e ci si inoltra, dopo una breve discesa, nel vallone du Savine. Da qui in avanti si pedala su un sentiero con pendenza modesta, tranne qualche breve rampa più ripida, con fondo buono ma con costante presenza di rocce perlopiù fisse, che richiedono una buona tecnica per riuscire a procedere in sella. Si raggiunge il lac du Savine con breve tratto non ciclabile, si prosegue prima su rilassante tratto in piano, poi con breve salita si arriva al col Clapier. Si può continuare a pedalare fino a raggiungere una posizione riparata a ridosso di una parete, con teorica vista panoramica sulla val Clarea (nubi permettendo), culmine del giro.
Si percorre a ritroso l'intera valle fino a pochi tornanti prima del colle del Piccolo Moncenisio, da dove parte un sentiero sulla destra, facile ma con qualche passaggio roccioso, che porta al rifugio del Piccolo Moncenisio (acqua). Si prosegue e ci si reimmette sulla via dell'andata fin al bivio che a destra porta a costeggiare l'altro versante del lago. La strada procede con lieve saliscendi, fino a incontrare la militare che sale al forte Pattacreuse. La si segue in salita per due tornanti, si svolta a sinistra su gradevole e panoramico percorso pianeggiante. Si perviene ad un quadrivio, si svolta a sinistra e si procede fino a reimmettersi sulla sterrata lasciata poco prima. Si volta a destra e all'incrocio successivo a sinistra, sulla strada che attraversa la diga. Al fondo si piega a destra e si perviene tramite sterrata in costante discesa al punto di partenza.