Girard (Punta) traversata SO-NO

difficoltà: PD- :: :: :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1219
quota vetta (m): 3262
dislivello complessivo (m): 2100

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: block65
ultima revisione: 14/07/13

località partenza: Forno Alpi Graie (Groscavallo , TO )

punti appoggio: Rifugio Paolo Daviso

cartografia: Alte Valli di Lanzo - Escursionista editore

bibliografia: 70 Normali nelle Valli di Lanzo - M. Blatto, Blu edizioni

accesso:
Salire al Rifugio Daviso lungo il Segnavia 315 (ore 3)

note tecniche:
Bella traversata di alta montagna su terreno poco difficile ma insidioso, che richiede esperienza.
Il dislivello tiene conto di alcune risalite al ritorno.

descrizione itinerario:
Da Forno salire al Rifugio Daviso lungo il Segnavia 315 (ore 3).
Dal rifugio Daviso seguire l'itinerario 315 b con indicazione Col Girard. Camminare su buona traccia segnalata fino a sfasciumi morenici o campi di nevato, portandosi sotto il caratteristico scivolo di glacio-nevato della "Talancia" che scende dal Col Girard.
Salirlo al centro con pendenza di 40° e un tratto di 45°, uscendo al Col Girard 3047 m (ore 1,40) salire la cresta sud-ovest della Punta Girard con attacco diretto dal colle (sfasciumi) o in caso di buon innevamento la contropendenza ovest di sotto cresta sul lato francese, raggiungendo la vetta (ore 1).
Seguire la cresta ovest-nord-ovest sul facile lato francese (neve o sfasciumi) e abbassarsi all'evidente depressione del Passo dell'Arc 3197 m (15 min).
Il lato est del passo (italiano) si affaccia sul ghiacciaio omonimo con un breve ma ripido scivolo di neve o pietrisco smosso con roccette.
Si scende agevolmente con una doppia di 60 metri dalle rocce a sud-est del colle attrezzata) fino al ghiacciaio sottostante, dove, talvolta, si apre una piccola crepaccia terminale (pericolo caduta sassi).
Dal facile ghiacciaio scendere alla congiunzione del ghiacciaio della Levanna e, aggirando le propaggini est della Punta Girard, abbassarsi per morene o nevato fino al Col di Fea, da cui si rientra agevolmente su sentiero segnato al Daviso.


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Girard (Punta) traversata SO-NO - (0 km)
Clavarino Luigi (Punta) Via del Canalone grigio - (0.5 km)
Mombran (Uja di) Via Cotta-Marone alla perete Est-Sud Est - (3.2 km)
Ciamarella (Uja di) Cresta E da Forno Alpi Graie per il Vallone di Sea - (3.7 km)
Albaron di Sea da Forno Alpi Graie per il Vallone di Sea - (3.7 km)
Gura (Colle della) da Forno Alpi Graie, Canale est - (3.7 km)
Clavarino Luigi (Punta) quota 3070 m Via Didattica 99 - (3.7 km)
Piatou (Cima di) traversata Cime di Piatou da Forno Alpi Graie - (3.7 km)
Levanna Centrale da Forno Alpi Graie per il Rifugio Daviso - (3.7 km)
Corrà (Punta) Via del Tetto a Sette - (3.7 km)
Girard (Punta) da Forno Alpi Graie per il versante SSE - (3.7 km)
Dent d'Ecot - Cresta SSE - Quota 2860 m Via Marco Fassero - (3.7 km)
Bramafam (Tour) Via Mellano-Brignolo-Risso - (3.7 km)
Levanna Orientale Via Normale da Forno Alpi Graie - (3.7 km)
Gura (Ouille de la - Uja della) Couloir Est - (3.7 km)
Mulinet (Dome de) Canale Martellot - (3.7 km)
Ciamarella (Uja di ) Parete Nord (dx) - (3.7 km)
Ciamarella(Uja di) Via Ferreri Levi - (3.7 km)
Martellot e Mulinet (Creste) da Forno Alpi Graie, traversata integrale - (3.8 km)
Monfret (Cima di) Parete Nord - Via Borelli/Girardi - (3.8 km)
Gura (Uja della) cresta Est - (3.8 km)
Mezzenile (Uja di/Campanile) Diretta di Lou Couars - (3.8 km)
Mezzenile (Cresta di) Pilastro Castagneri - Motti-Manera-Pivano-Carena - (3.8 km)
Borrelli (Colletto) - Mulinet da Forno Alpi Graie - (3.8 km)
Bramafam (Tour) - Sperone Est Via Alpo - Migliasso - (3.8 km)