Isla del Sol Ruta Sagrada de la Eternidad

sentiero tipo,n°,segnavia: Mulattiera
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 3808
quota vetta/quota massima (m): 4032
dislivello salita totale (m): 400

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Bubbolotti
ultima revisione: 05/07/13

località partenza: Puerto Yumani ( , )

punti appoggio: Pueblo Yumani

bibliografia: Bolivia - Lonely Planet

accesso:
Il porto di Yumani è accessibile via traghetto dalla cittadina di Copacabana, il centro abitato più importante sulla costa boliviana del Lago Titicaca.

note tecniche:
Il percorso è costituito da mulattiere antiche ancora oggi in uso. Sull'isola non sono presenti mezzi a motore. Per percorrere l'itinerario si deve pagare un biglietto di pochi euro e conservarlo per poterlo esibire ai controlli. La difficoltà tecnica è nulla però è richiesto un discreto sforzo vista la quota alla quale si svolge l'intero percorso.
Considerare una giornata intera per percorrere l'intero anello.

descrizione itinerario:
Dal porto di Yumani, salire l'Escalera del Inca fino a raggiungere il colle fra la cima Japapi (4024m) e il Cerro Palla Khasa (4065m) dove si trova l'abitato di Yumani. Imboccare una mulattiera che contorna il Cerro Palla Khasa a SW e seguirla fino ad un punto di controllo. Proseguire lungo il magnifico itinerario, con vedute eccezionali delle insenature dell'isola e gli scorci sul Lago Titicaca. Scavalcando molti dossi ricchi di rovine inca e fra questi la massima elevazione del percorso (Cerro Santa Bárbara, 4032m), percorrere tutta l'isola fino a giungere ai ruderi dell'estrema punta NW. Proseguire ancora fino al Cerro Tikani (3936m), dove la mulattiera finisce.
Ritorno:
1. Per il percorso di andata.
2. Ad anello, percorrendo la mulattiera che al livello del lago attraversa gli abitati di Cha'llapampa e Cha'lla per raggiungere nuovamente Yumani. Percorso con molti sali-scendi.

altre annotazioni:
L'Isla del Sol era conosciuta dai primi abitanti come Titi Kar'ka (Roccia del Puma) e da questo nome ha origine il nome Titicaca. Sull'Escalera del Inca, all'inizio del percorso, una sorgente è stata ritenuta per molto tempo la sorgente dell'eterna giovinezza.