Parcellara (Pietra) Cresta Sud-Est

sentiero tipo,n°,segnavia: 167; 169 per la Cresta Sud-Est,;167 per il ritorno
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 450
quota vetta/quota massima (m): 836
dislivello salita totale (m): 400

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura

contributors: vicente
ultima revisione: 30/06/13

località partenza: Donceto (Travo , PC )

accesso:
Giungendo da Piacenza, sulla SS 45, poco prima di giugnere a Bobbio, si svolta a destra seguendo le indicazioni per Donceto. La stretta strada asfaltata comincia a salire e nel giro di poco si supera il paesino proseguendo ancora. Al successivo bivio (Pietra Perduca a dx - Pietra Parcellara a sx) si imbocca la strada asfaltata di sinistra (indicazione Pietra Parcellara) e ancora su per un tratto di asfalto non brevissimo (con bella vista della Parcellara), fin quando non si incontra sulla sinistra una strada sterrata che si immette e pochi metri di asfalto più avanti una strada sterrata che prosegue sulla destra. A questo punto si parcheggia agevolmente l'auto.

note tecniche:
Salita breve e decisamente panoramica in posti tranquilli e fuori dal tempo. La cresta Sud-Est è piuttosto semplice ma va percorsa con attenzione. Benché sia consigliabile percorrerla in salita e scendere per la via normale, i più esperti potranno divertirsi anche a fare il giro inverso.

descrizione itinerario:
L'avvicinamento è decisamente breve. Si prende la sterrata sulla destra in corrispondenza della palina segnaletica (167). Si segue il segnavia bianco e rosso. Dopo una decina di minuti di cammino in corrispondenza di un cartello e del segnavia (freccia che indica di andare a sx), si abbandona l'ampia sterrata e si sale a sinistra su sentiero ripido nel bosco. In 15 minuti si raggiunge così la Sella Rocca Marsa dove si trova il cartello che indica la cresta della Parcellara (sentiero 169). Il percorso è indicato come difficile e per escursionisti esperti. In 2 minuti si giunge così all'attacco. La via è ben segnata ed è impossibile sbagliarsi. Inoltre volendo è sempre possibile aggirare gli ostacoli. Salendo si incontrano diversi passaggi divertenti sul I grado e un brevissimo tratto attrezzato con cavo (placca orizzontale lievemente esposta )per aiutare la progressione. Le difficoltà sono comunque sempre modeste ma in diversi punti si gode di un paesaggio davvero aereo e suggestivo. Arrivati quasi sulla sommità del monte il percorso scende di qualche metro per poi risalire. In quel punto vi è un cavo per agevolare la manovra. Poi in pochi metri si è sull'ampio pianoro sommitale, che adduce al piccolo isolotto roccioso di vetta, sormontato da una bella croce.

Per scendere è possibile utilizzare il più semplice sentiero 167, che conduce in breve all'Oratorio della Parcellara 670m.

Dalla vetta il segnavia prosegue scendendo su sentiero (a volte brevi tratti scoscesi). Nel giro di 10 minuti si arriva così nel bosco alla base del monte, passando a fianco dell'Oratorio Parcellara. Qui sempre seguendo il segnavia si piega a sinistra (cartello) e nel giro di 10 minuti si ritorna al colle (Sella Rocca Marsa) raggiunto in salita appena prima di attaccare la cresta. Da qui breve ritorno all'auto.

altre annotazioni:
Per la sua forma ardita e la sua struttura rocciosa che si erge maesstosa dalla pianura, la Pietra Parcellara è (un po' pomposamente) soprannominata "il Cervino della Val Trebbia".

La zona è ricca di storia. Dalla vetta, verso Nord-Est, è possibile ammirare l'antica Torre di Bobbiano, l'Oratorio di Sant'Anna in cima alla Pietra Perduca 547m e il monte Penice con il suo antico Santuario Mariano di vetta. La vicina Bobbio, inoltre, ospita l'antichissimo monastero di San Colombano. E' decisamente consigliabile unire l'ascesa della Pietra Parcellara con una visita di questi luoghi.