Sagnes Longues (Pointe des) dal Refuge d'Agnel per il Col de Chamoussiere

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Tutte
quota partenza (m): 2580
quota vetta/quota massima (m): 3032
dislivello totale (m): 1000

copertura rete mobile
tim : 40% di copertura

contributors: Andrea81
ultima revisione: 09/06/13

località partenza: Refuge d'Agnel (Molines-en-Queyras , 05 )

punti appoggio: Refuge d'Agnel

cartografia: IGC 1:50.000 n.6 Monviso

accesso:
Per raggiungere le Refuge d'Agnel è possibile passare dalla Val Varaita, risalendola interamente fino a Chianale e quindi superare il colle dell'Agnello. Il rifugio si trova 2 km sul versante francese.
In caso di strada ancora chiusa prima dell'apertura estiva, è possibile accedervi da Cuneo tramite Colle della Maddalena e Col de Vars e quindi Fontgillare, oppure da Torino tramite Colle del Monginevro, Briançon e Fontgillarde.

note tecniche:
Ramponi e piccozza al seguito,; itinerario piuttosto vario, con diversi saliscendi in salita/discesa e con un discreto spostamento. Con due auto predisposte è anche possibile effettuare la traversata con discesa nel vallon Clausis, fino alla Bergerie de Tioures. Necessaria ottima visibilità.
In caso di Colle dell'Agnello ancora chiuso, ma con strada percorribile almeno fino alle Grange del Bersagliere o meglio oltre (laghetto Blent) è possibile partire di qui scollinando a piedi, anche se questo comporta un dislivello aggiuntivo di 200 m circa all'andata e la risalita al ritorno.

descrizione itinerario:
Dal Refuge d'Agnel 2580 m, si percorrono i dossi della comba in direzione sud, verso il canalone molto evidente del Col Chamoussiere. Raggiunta la base del pendio, lo si risale con percorso abbastanza libero, piuttosto ripido quindi in base alle condizioni potrebbero essere necessari ramponi e piccozza. Ci si sposta leggermente a destra nella parte alta, finchè il terreno spiana ed appare il grosso ometto di pietre ad indicare il col de Chamoussiere 2889 m 8cartelli).
Da qui occorre ora scendere nel vallone di Saint Veran, su ampi e dolci pendii, per circa 200/250 m di dislivello (non farsi attrarre da una cresta con ometto in punta che contrassegna la quota 2680 m e 2650 m poste tra il colle e la Pointe di Sagnes Longue, che appare evidente con la sua mole.
Raggiunta una quota di 2600 m circa alla Cabane de Cornivier, si apre sulla destra in direzione nord la valletta a tratti ripida a destra del Rouchon 2929 m, e si risale questo pendio fino ad uscire ad un colletto (dove arriva il percorso dal Vallon de Clausis. Da qui verso destra direzione est, si percorre l'ampia e facile dorsale fino al grosso ometto in cima.
Per al discesa si ripercorre lo stesso itinerario di salita, con la risalita di 250 m al col de Chamoussiere, oppure si scende nel Vallon de Clausis fino alla Bergerie de Tioures 2160 m, avendo predisposto una seconda auto, oppure autostop.