Gorgia (Colle della) giro da Valloriate

L'itinerario

difficoltà: BC+ / BC+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 796
quota vetta/quota massima (m): 1583
dislivello salita totale (m): 970
lunghezza (km): 22

copertura rete mobile
3 : 80% di copertura

contributors: kika
ultima revisione: 21/05/13

località partenza: Valloriate (Valloriate , CN )

cartografia: Carta dei sentieri 1:50.000 n.7 Valli Maira, Grana e Stura

accesso:
Cuneo - Borgo San Dalmezzo - Gaiola - usciti da Gaiola prendere a destra la salita per Valloriate

note tecniche:
necessario qualche metro di spintage per giungere al colle
ottimo panorama sulla pianura!
da li in poco è possibile raggiungere l'Alpe di Rittana o, con percorso più difficoltoso e con portage/spintage, il monte Tagliarè.

descrizione itinerario:
Si parte dalla piazza del Municipio di Valloriate (795m) e si risale il vallone omonimo: all'incrocio in località Molino, al bivio con paline in legno, si tiene la destra sul percorso P4, indicazione Chiotti; subito dopo si tiene la sinistra (sempre per Chiotti). La strada asfaltata sale subito decisa e supera le case Prato, San Marcellino (che si lascia alla propria sinistra) e infine giunge a Chiotti (1090m, 3km, fontana) dove la strada diventa sterrata ed arriva ad un trivio in cui bisogna seguire la via larga più a destra (ignorando poco dopo una salita a sinistra); quindi si giunge ad un colletto (cippo votivo, 1195m) ma si continua a seguire la larga strada che in breve diventa uno stretto, divertente single-track nel bosco e che porta alla borgata abbandonata Cà Martina, oltre il quale il sentiero ridiventa strada e giunge nei pressi del Gorrè di Rittana, sul nastro asfaltato che sale da Rittana.

Si prosegue a sinistra sull'asfalto, seguendo le indicazioni per il Chiot Rosa, bella e ampia area attrezzata a cui si giunge dopo poco: la si lascia alla propria sinistra e si prosegue a destra sull'asfalto che porta alla Borgata Paraloup (1385m), recentemente restaurata ed adibita a Museo. Prima di entrarvi si prende a destra: due rampe brevi ma dure e con fondo pessimo portano ad un piccolo pianoro dove va fatta attenzione: si tiene la sinistra su una appena accennata traccia che costeggia un recinto (1450m): dopo pochissimo la traccia diventa sentiero ben evidente che in 700m e qualche saliscendi giunge ad un bivio. Si tiene la destra in salita e si giunge ad un vasto pianoro erboso (Cimitero di Napoleone) sotto l'Alpe di Rittana: si individua il Colle della Gorgia alla propria sinistra e lo si punta cercando la traccia sull'erba; gli ultimi 200m costringono, vista la pendenza, a spingere la bici a mano.

Giunti in Cima al Colle della Gorgia, 1583 m (palina in legno), si ricerca la strada sterrata che termina nei pressi della moderna baita - alloggio del Gias della Presa. Ci si butta sulla traccia-sentiero che scende tagliando a zig-zag le pendici dei prati di Pra Robert e si giunge alla costruzione. Da qui si segue la sterrata in discesa per quasi 2 km fino all'indicazione Lugnan, si prende a destra la strada in piano che a breve diventa un bel single-track; poco dopo si tiene la destra salendo e aggirando un cancelletto in legno che preclude la strada alle moto, si attraversa la microscopica ma pittoresca borgata Lognan, si supera il Rio omonimo e su bel fondo compatto, veloce e divertente e si arriva alla borgata Gorrè: da qui, alle spalle di una fontana, comincia l'asfalto che, seguito in discesa, porta alla borgata Chiapue e poi a Valloriate dopo 22 km.