Stellihorn Dalla Furggutalli con discesa a Mattmark

difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1730
quota vetta/quota massima (m): 3436
dislivello totale (m): 1706

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: adriano maggi
ultima revisione: 19/05/13

cartografia: CNS 284S -Mischabel-

bibliografia: Sci Alpinismo in Svizzera (Scanavino-Gansser)

accesso:
Risalire tutta la Valle di Saas fino alla sbarra a quota 1730, parcheggiando nei pressi del recintato bacino idrico di Zer Meiggeru.

note tecniche:
Da "Guida ai Monti d'Italia" Andolla-Sempione:
Corposa montagna tra Ofental e Furggtalli, interamente nel Vallese a NE del Pizzo Cingino. Sulla Furgtalli presenta un manto glaciale, altrimenti è arida e di salita noiosa per le vie più facili.Ofrre un ampia vista che spazia dal Monte Rosa ai Mischabel e sullo spartiacque dal Pizzo di Antigine alla Weissmiess.

descrizione itinerario:
Dal piazzale attraversare il ponte e proseguire sul sentiero segnalato per la Furggtalli e l'Antronapass che, con una secca salita iniziale zigzagando tra i larici, introduce nell’altipiano di Furggu.
Superati gli alpeggi, secondo le condizioni, avanzare su uno o l’altro versante della vallata e raggiungere la piana di Bitzinen, a quota 2300, da dove appare evidente tutto l’itinerario finale per raggiungere lo Stellihorn.
Nei pressi del ponticello in cemento piegare subito a dx e seguire l’accennata dorsale fino a sotto la rossastra spalla rocciosa del Nollenhorn, quindi, con un percorso parallelo alla parete, entrare nel Nollengletscher e risalirlo fino alla sella 3038 dello Stellipass.
Restando sul versante della Furggtalli, oltrepassare l’antecima Stelli (mt 3356) e con alcuni ripidi dietrofront finali salire fin dove possibile la rampa conclusiva dello Stellihorn. Solitamente gli ultimi 50-100mt si fanno a piedi ma con condizioni ottimali si riesce anche a raggiungere la vetta ski ai piedi.
Al ritorno si può seguire interamente l’itinerario di salita, già per se tecnicamente molto valido (OS), oppure, aggirando l’antecima Stelli, scendere nella Wystall verticali allo Stausee Mattmark, sfruttando alcuni accennati canali che, con una fantastica diretta discesa, consentono di arrivare al percorso anello estivo intorno al lago a non più di 5-600mt dal muro della diga.
Questa variante (OS) non è segnalata sulla carta svizzera (CNS 284S) che presenta invece come percorso classico allo Stellihorn, tutto l’aggiramento del lago, a mio giudizio piuttosto lungo e noioso, passando sul versante opposto.
Dalla diga, seguendo la strada o la mulattiera estiva (solitamente più innevata fino a tarda stagione) si riesce a ritornare nuova mente al piano di fondovalle Saas e da qui ai parcheggi di Zer Meiggeru.

altre annotazioni:
Salito da molti cacciatori come parecchie di queste vette,la prima asc. nota è quella di Aldo e Marcella Bonacossa con Battista Jacchini, Agosto 1908, per la cresta SE dal Pizzo Cingino.