Corno Grande, vetta Occidentale Traversata Alta da Funivia Campo Imperatore a Prati di Tivo

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 2130
quota vetta/quota massima (m): 2912
dislivello totale (m): 800

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura

contributors: beppepuddu
ultima revisione: 04/11/07

località partenza: Piazzale della Funivia di Campo Imperatore (L'Aquila , AQ )

punti appoggio: Rifugio Franchetti

cartografia: CAI L'Aquila, 1:25.000 Gran Sasso d'Italia

bibliografia: Luca Mazzoleni, La Montagna Incantata

note tecniche:
Traversata da effettuare a primavera con neve assestata in quanto si risalgono e si discendono pendii ripidi ed incassati molto soggetti al pericolo di valanghe o di caduta di massi.

descrizione itinerario:
Rinviamo all'esauriente descrizione dell'itinerario n. 98 pag. 292 del vol. 1 della Montagna Incantata di Luca Mazzoleni, limitandoci ai soli dati essenziali:
Si sale alla sella di Monte Aquila (se c'è neve merita salire in sci partendo dal tornante a est della funivia), si costeggiano le pendici ovest del M. Aquila, si risale verso il Sassone giungendo in breve alla base della Direttissima che si risale con ramponi e piccozza. Giunti sulla cresta, a piedi in pochi minuti in vetta.
Tornati agli sci, si evita il canale Bissolati a sinistra per proseguire verso una selletta sempre nevosa, da dove inizia verso est la discesa del Calderone all'inizio molto ripida.
La valle gira poi a sinistra di fronte al Corno Piccolo, poi si apre verso nord il vallone delle Cornacchie con il rifugio Franchetti al centro su una morena. Dal rifugio ci si abbassa sulla sinistra tendendo verso la base est del Corno Piccolo, giungendo all'insidioso passo delle Scalette e poi la discesa ai Prati di Tivo.