Gallo (Col del) Strada del Genio

sentiero tipo,n°,segnavia: non numerato
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 207
quota vetta/quota massima (m): 873
dislivello salita totale (m): 680

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: lancillotto
ultima revisione: 01/04/13

località partenza: Nostra Signora di Pedancino (Cismon del Grappa , VI )

punti appoggio: Agiturismo Al Ciod loc. Ai Prai

cartografia: Canale del Brenta sez. vicentine del Cai

accesso:
Dalla S.S. Valsugana, uscire a Cismon del Grappa. Proseguire oltre il paese per circa km 1, attraversare un ponte, subito a dx si arriva alla chiesetta di Nostra Signora di Pedancino dove si lascia l'auto.

note tecniche:
itinerario escursionistico su mulattiera militare. Non è numerato nè ci sono segnavia Cai, solo all'inizio l'indicazione: Strada del Genio. In tutta la zona ci sono mulattiere non segnalate ma ben percorribili che consentono belle escursioni panoramiche sul Canal del Brenta e verso l'altopiano di Asiago.

descrizione itinerario:
Dal piccolo santuario si torno sulla strada di accesso e ci si porta dietro la massicciata della ferrovia. Si inizia la mulattiera che alzandosi rapidamente passa davanti a delle caverne di guerra fino ad uscire sui prati poco prima della località Ai Prai (gruppo di case, trattoria agrituristica).
Si prosegue oltre queste per evidente traccia che porta in breve a un colle con ripetitori. Sempre per dorsale in saliscendi nel bosco, superata un'ultima casa recemtemente ristrutturata si arriva al Col del Gallo dove c'è un vecchio forte militare. Con tempo buono il panorama è interessante.
Per la discesa: giunti alla trattoria, dal piccolo parcheggio, si segue la strada per qualche metro fino a vedere un bella mulattiera che scende a sud e porta in breve al borgo di Incino. Da qui in circa 20' di asfalto al parcheggio.

altre annotazioni:
La strada del Genio fu costruita a fine ottocento x scopi militari. La chiesetta della Madonna risale a metà 800 e fu costruita al posto di una più antica distrutta da una alluvione.