Rainbowall (a.k.a. Black Mamba)

difficoltà: 7a / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 600
sviluppo arrampicata (m): 12
dislivello avvicinamento (m): -50

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: atromba mikrojinn
ultima revisione: 22/05/17

località partenza: Gandoglio/Gollie/Campo Durando (Borgone , TO )

vedi anche: http://blogmountainzone.blogspot.it/2013/03/rainbowall.html

accesso:
Nel centro di Borgone bisogna prendere via Falco fino a Gandoglio. Da qui prendere una ripida asfaltata a destra con indicazioni Gollie/Campo Durando.
Dopo 1,5 km circa parcheggiare sulla sx (sguardo a monte) in prossimità palo del telefono "54" poco dopo aver superato una caratteristica panchina di pietra con marcata una "R".
Tornare circa 10 m indietro rispetto alla panchina di pietra ed in prossimità di una recinzione metallica imboccare un evidente sentiero che segue il terrazzamento verso sinistra.
Dopo circa 80 metri scendere di un terrazzamento ed andare fino in fondo (scavalcando una vecchia recinzione scassata) al terrazzamento.
Quindi dopo aver scavalcato un muretto di pietre tutto diroccato inizia ad essere segnato un sentiero con dei pallini rossi che pianeggia per alcuni metri poi, in prossimità di una freccia blu sbombolettata su un sassone, scende per un centinaio di metri circa.
I pallini a quel punto non si vedranno più ed il sentiero si intuisce anche se coperto da foglie grazie anche a qualche ometto in pietra.
Poco prima di arrivare un breve mancorrente in corda da il benvenuto alla falesia.

note tecniche:
Prima falesia "trad" della val Susa.

!!!
Fare molta attenzione a non danneggiare e/o svuotare in alcun modo la vasca naturale di roccia alla base della falesia nella parte bassa!
Anche se può risultare scomoda nei periodi di pioggia, essa è il riparo di alcune specie di anfibi!
Ricordiamoci sempre che siamo ospiti della montagna, quindi occorre averne rispetto e cura ;)
!!!

PS: Rainbowall è il nome originario della falesia, ma un po' per motivi scaramantici, un po' perchè quando è stata riattrezzata chi è salito a mettere le soste non sapeva che il settore avesse un nome, un po' perchè da fondo valle è facilmente riconoscibile una striatura nera che percorre la falesia in tutta la sua lunghezza ... è stato aggiunto questo secondo nome: Black Mamba.

descrizione itinerario:
Chicken S-wing (6B R2 12m):
Appena arrivati vi è un corto tiro off-width, proteggibile con un paio 6.
Ci si incastra di gambe e di spalle.
Nella parte alta dove la fessura è più larga ci si può incastrare con un bel movimento di chicken-wing :)

Tipson (6B/6C R2/R4 15m) :
Pochi metri a sx una bella fessura sbatte contro uno spigolo.
Friends fino al 3 per la fessura che termina con una prima catena di calata.
Volendo si continua oltre lo spigolo: 3 precari chiodi arrugginiti proteggono il passo chiave (su spigolo) abbastanza esposto (la sosta consta solo di due fix).

L'arabo felice (6B+ R2 28m) :
Posta al centro alla parete, bella e varia richiede tutti i tipi di incastro.
Friends da 0,4 a 4. Eventualmente doppio 3.

Rainbowall (7A R3 27m) :
Linea quasi perfetta. Parte su un chiodo abbastanza sicuro presentando un blocco d'entrata non facile.
L' R3 è data mettendo le protezione, con le protezioni in posto è molto più facile, R2.
Friends fino all'1, ma sono più adatti nut medi.

Cobra crick (6B+ R1 18m) :
Sempre molto bella ma purtroppo molto meno lunga, posta alla sua dx della falesia.
Incastri di mano e pugno, friends dallo 0,5 al 3.

altre annotazioni:
Scoperta da M.Nardi e Oscar Durbiano negli anni '90.
Scalata nel Marzo 2013 da A.Trombetta, Aziz, TonyLov, BedMike.
Ripulita sia la base che le fessure oramai infestate di rovi dopo anni di oblio ed attrezzata con i gruppi sosta UIAA ad anello chiuso tra Ottobre 2016 e Maggio 2017 da Andrea D. e Manuel B.