Ma-Ma-Ste-Pa-Mo-Di (Cascata)

difficoltà: II / 3   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota base cascata (m): 1900
sviluppo cascata (m): 150
dislivello avvicinamento (m): 250

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: GIORGIOBI
ultima revisione: 10/02/13

località partenza: Prafauchier (Bellino , CN )

cartografia: Fraternali n. 11

bibliografia: Cascate - G. Ghibaudo, Cristalli del sud - A. Fantone

note tecniche:
Salita divertente e poco ripetuta, data l'esposizione da farsi con poca neve e freddo intenso.
Discesa comoda (senza neve) per prati prima e per sentiero poi fino a Prafauchier.

descrizione itinerario:
Poco prima della frazione di Prafauchier (1700 m), in corrispondenza di una presa dell'acqua in cemento, si parcheggia l'auto in uno spiazzo sulla sinistra.
Si comincia a salire seguendo il rio gelato (ramo destro) con percorso divertente (boscoso all'inizio) e brevi risalti più ripidi fino alla base della cascata vera e propria.
L1: si sale per 30 m. il largo risalto ghiacciato a 70°-75°
Facile canale nevoso o di ghiaccio che porta sotto L2
L2: muro stalattitico più stretto e verticale all'inizio - 30 m 85°-90°
Ulteriore facile tratto di collegamento
L3: muretto più breve dei precedenti che presenta ghiaccio sottile - 15 m 80°-85°

Discesa: dall'uscita di L3 è preferibile continuare a salire nella gorgia ghiacciata fin dove essa si allarga sui larghi pendii erbosi che scendono dal Monte Pietralunga. Ancora un tratto si salita più ripido sulla sx porta in breve ad una baita isolata posta in posizione molto panoramica. Da qui su tracce di sentiero si continua a traversare fino a raggiungere il sentiero U23 che collega Celle al colle del Bondormir. Seguendo il sentiero si ritorna comodamente all'auto.