Madonna della Neve (Cappella) da Levone, anello per Macchia, Comba e Mulino Val

difficoltà: T   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 352
quota vetta/quota massima (m): 917
dislivello salita totale (m): 630

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
tim : 80% di copertura

contributors: Blin1950
ultima revisione: 27/01/13

località partenza: Levone (Levone , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.9 Basse Valli di Lanzo, Alto Canavese, Valli Ceronda e Casternone

note tecniche:
Escursione a basse quote, di media lunghezza, facile, lungo le propaggini della lunga cresta sud del Monte Soglio; il percorso avviene per la maggior parte su strade sterrate, su asfalto dalla frazione Macchia alla frazione Comba e qualche breve tratto di sentiero.
Vedere anche “Madonna della Neve (Cappella) da Comba” descritto dall’amico francoc59.

descrizione itinerario:
Parcheggiate l'auto all’inizio del paese, 3÷4 posti auto non di più, risalire il paese, ad una chiesetta, piegare a destra e raggiungere a fine strada il ponte sul Torrente Levone in zona Mulino; dopo il ponte seguire a destra un sentiero un po’ fangoso, che in breve raggiunge una bellissima zona di vigne. Proprio a lato della strada vi è la vigna denominata “La Garina” un vero spettacolo! Continuando a seguire la strada in salita, si giunge in breve a percorrere il bordo di una forra dove scorre un piccolo rio che forma delle belle cascatelle; si entra ora in una valletta che in breve raggiunge la borgata Macchia. Proseguire su strada asfaltata fin in fronte al Bar della Società di Comba. Seguire ora le indicazioni per Mulino Val, attraversare la piccola borgata di case e poi un ponticello sul Torrente Levone, la carrareccia inizia a salire e dopo alcuni tornanti si giunge al Mulino Val, piazzale con fontana. Continuando a risalire lungo la carrareccia alla vostra destra si trova un'area attrezzata, superata l'area potete decidere se tagliare il percorso (indicazioni fucsia e cartelli fucsia) oppure seguite la carrareccia, il percorso piu breve è ripido e il fondo è un pò impegnativo in quanto è composto da pietre e ciottoli. Arrivati alla dorsale nei pressi di uno scheletrato di struttura per padiglione delle feste, svoltando a sinistra si raggiunge in pochi passi la Cappella della Madonna della Neve. Discesa: seguire la pista posta sul lato est della cappella, che percorrendo grosso modo la dorsale, giunge nei pressi della Cappella di Santa Rita posta in ottima posizione, però la medesima è in avanzato stato di degrado. Vicino alla fontanella, seguire verso est una sterrata in discesa, giunti al primo tornante si devia a destra su una traccia di sentiero che in breve raggiunge Levone; curiosità il sentiero dove si immetta sulla strada è sbarrato da una griglia di tubi con tanto di segnale di divieto di circolazione! Però sono evidenti i segni di passaggio pedonale.