Beigua (Monte) e Monte Sciguello per l'eremo del Deserto

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1287
quota vetta/quota massima (m): 1108
dislivello totale (m): 500

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: bob_hound
ultima revisione: 25/01/13

località partenza: Rifugio Pratorotondo (Sassello , SV )

punti appoggio: rifugio Pratorotondo, sempre aperto

note tecniche:
Sci alpinismo con vista mare nel gruppo di Voltri! Gli ingredienti ci sono tutti: panorama strepitoso sulle Riviere e le Alpi occidentali, neve che trasforma in pochi giorni, ambiente unico. Ma la neve arriva quando vuole e bisogna cogliere l'attimo.
La vetta del Beigua è raggiunta dalla strada carrozzabile, sempre aperta ma inevitabilmente innevata quando la gita è in condizioni.

descrizione itinerario:
dalla vetta del M. Beigua, in condizioni di buon innevamento, si scendono gli ampi pendii a destra della strada che prosegue verso il rifugio Pratorotondo senza via obbligata, mantenendo la direzione dell'evidente vetta dello Sciguello e transitando nei pressi del rifugio. Atraversato l'ampio pianoro verso il colletto sotto la vetta si risale il pendio di roccette fino alla croce di vetta.
In discesa si percorre l'ampio pendio-canale Sud, con pendenze massime poco oltre i 30°, in direzione dell'Eremo del Deserto, che può essere raggiunto solo in annate eccezionali. Si risale quindi per l'itinerario di discesa.