San Martino (Rocche di) da Villa, anello per il sentiero del Gallo

tipo itinerario: bosco fitto
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud
quota partenza (m): 530
quota vetta/quota massima (m): 1450
dislivello totale (m): 950

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: franco@A
ultima revisione: 20/12/12

località partenza: Villa (San Colombano Belmonte , TO )

punti appoggio: nessuno sul percorso

cartografia: Valle Sacra n.04 1:20000 ed:MU Edizioni

note tecniche:
Facile e interessante anello prevalentemente su sterrati ampi, fattibile con racchette solo in caso di presenza neve a quote basse. Dalle Rocche di San Martino si gode di un buon panorama e possono rappresentare un punto intermedi per la salita alla cima Mares e alla dorsale per il monte Soglio.
L’anello qui proposto offre un piacevole rientro percorrendo un buon tratto del “sentiero del Gallo”.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio nei pressi degli impianti sportivi di Villa (frazione di Colombano Belmonte) si sale tra le case tenendo la dx, indicazioni per “frazione Cresto” che si raggiunge in breve. Addentrandosi tra le case, si superano per iniziare a salire (nord ovest) lo stretto e incassato sentiero che porta a raggiungere a quota 670m il “sentiero del Gallo” che proviene da sx. Nei pressi si trova una casa con Capella votiva, si sale ancora un breve tratto e si incontra in località Pian Tur 720m, sulla dx 5 baite in fila in successione (a sud delle baite un modesto piano con torre per l’osservazione faunistica). Si prosegue salendo la sterrata di sx che procede nel bosco, a continue svolte, sino alla chiesetta della Mad. Del Bioletto 980m (trascurando un paio di sterrate che si incontrano sulla dx). Alla chiesetta si prosegue sulla sterrata che la lascia a dx sino a quota 1120m (riportata erroneamente sulla cartina come quota 1020m) dove al secondo tornate si abbandona lo sterrato per proseguire su tracce e salire a raggiunge, di li a poco, lo sterrato che proviene da Sombeila (sterrato di rientro). Si procede a dx a salire sino al suo temine, già nei pressi delle Rocche di san Martino. Allo slargo 1385m si guadagna il sentiero (palina segnaletica) che a sx, in direzione nord ovest, percorre il traverso sotto le rocche; rocche a cui si accede una volta raggiunto il colletto a quota 1430m, svoltando decisamente a dx e salendo i pochi metri che portano appunto alla sommità delle Rocche di San Martino 1450m.

Il rientro avviene riguadagnando il colletto sottostante le rocche, !430m, e l’inizio della poderale a 1385m. Percorrendo questo breve tratto sulla sx, poco fuori sentiero, sotto le rocche, vi è una piccola nicchia dove è posta una madonnina votiva. Si segue ora la sterrata che a quota 1040m incrocia sulla sx una strada con sbarra e divieto, che si trascura scendendo sino a quota 880m dove all’incrocio si incontra il “sentiero del Gallo” (che proviene da dx); si procede ancora sulla strada sino a Sombeila 830m. Nel frattempo si è passanti a quota 930m dove sulla dx, poco marcato e difficoltoso in presenza di innevamento, vi è un esile sentiero che porta alla sottostante miniera dell’oro.
Raggiunto Sombeila si prosegue tra le case seguendo le indicazioni “Sentiero del Gallo”, sempre ben segnalato, che percorreremo, trascurando tutte le deviazioni (questo tratto di sentiero è moto bello, come del resto tutto il “sentiero del Gallo”), sino all’incrocio a quota 670m; a cui siamo pervenuti salendo (qui si richiude l’anello); svoltando a dx si scenderà ora seguendo il percorso di salita sino al parcheggio a Villa.
Disl tot 950m, dist tot 16km. Vedi traccia GPS allegata.