Lamè (Pizzo) e Marigal da Mondelli

difficoltà: EE/F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1180
quota vetta/quota massima (m): 2792
dislivello salita totale (m): 1750

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: adriano maggi
ultima revisione: 28/10/12

località partenza: Mondelli (Ceppo Morelli , VB )

punti appoggio: Bivacco Longa (Alpe Corte Nero)

cartografia: CNS 1349 Monte Moro 1:25000 Kompass 88 Monte Rosa 1:50000

bibliografia: Andolla-Sempione Cai-Tci

note tecniche:
Accesso: Gravellona Toce- Superstrada direzione Domodossola- Uscita Piedimulera- Valle Anzasca- Ceppo Morelli- Loc Campioli- deviazione x Mondelli

descrizione itinerario:
Seguire la mulattiera che si alza in direzione della Val Mondelli e subito al bivio segnalato prendere il sentiero che si stacca sulla destra con indicazioni Alpe Colla-Corte Nero.
Il tracciato, piuttosto ripido ma sempre evidente, in circa un’ora ½ consente di guadagnare gli alti pascoli a quota 2000 dell’Alpe Colla oltre il quale, in alto a destra, appare visibile la tondeggiante cresta del Pizzo Lamè.
Per arrivarci ci sono ancora 800mt di dislivello, con percorso non obbligato, per lo più su tracce fra erba e giavine con un breve franoso canale finale che collega al Passo delle Lonze.
Raggiunto il passo, risalire le facili balze rocciose che collegano alla pianeggiante cresta sommitale del Lamè.
Difficile capire quale sia il punto più alto della cresta (mt 2792) formata da alcuni contrafforti tutti facilmente superabili (Max II) con qualche passaggio più impegnativo aggirabile; un solo piccolo ometto segnala la cima più a destra, dove inizia la discesa della cresta ENE verso il Passo Lareccio.
Panorama grandioso; dall’Adula del Ticino fino al Corno Bianco Valsesiano con vista diretta alla Est del Rosa, a numerosi altri 4000 del Vallese e tantissime altre cime fra Ossola e Val Grande.
Dal Passo Lareccio, attraversare il pianoro giavinoso che collega alla cresta N del Marigal passando tra alcuni bellissimi laghetti.
Ancora venti minuti di facile cresta e si arriva anche al Marigal (mt 2601), panoramica cima balcone su tutta la Valle Anzasca.
Per scendere dal Marigal all’alpe Corte Nero (mt 2036), si può seguire interamente tutta la cresta S, con un breve passo (I) per risalire lo spallone a metà, oppure dall’intaglio abbassarsi direttamente a destra per la franosa conca riportandosi nuovamente sulle tracce del sentiero che collegano al Lareccio.
Dall’Alpe Corte Nero (Bivacco Longa) seguendo il pianeggiante traverso in circa trenta minuti si ritorna all’Alpe Colla a prendere il sentiero per Mondelli. Tot percorso 8-9h