Monch Nollen

L'itinerario

difficoltà: D-   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 2799
quota vetta (m): 4107
dislivello complessivo (m): 1300

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: brozio
ultima revisione: 17/09/12

località partenza: Kleine Scheidegg 2061m (Grindelwald , Interlaken )

punti appoggio: Guggihutte

note tecniche:
Bella via poco frequentata dagli Italiani...un bel modo per salire il Monch lungo via di ampio respiro con un solo tiro più impegnativo sul seracco dela Naso di ghiaccio.
Anche se il resto della via è più facile non va sottovalutata per la sua lunghezza complessiva!

descrizione itinerario:
Dalla Kleine Scheidegg a 2061m(raggiungibile in treno da Grindelwald)si segue la stradina sterrata fino a poco sotto la stazione dell'Eigergletscher(successiva fermata del trinino dopo la Kleine Scheidegg). da qui un sentiero verso destra porta oltre la morena e permette di attraversare un torrente(ometti-non ci sono cartelli che indichino il rifugio)
Si seguono poi i bolli blu e bianchi che salgono verso dorsale che scende dallo sperone del Monch,qualche breve tratto con roccette che richiede attenzione con neve o ghiaccio,e in circa 3 ore si arriva alla bellissima Guggihutte.

Salita:
Dal rifugio si ridiscende circa 50m e poi si sale sotto un salto di rocce se ci si porta verso la cresta N-E,la si risale restando sempre a destra del filo superando varie placchette e roccette di massimo II grado fino al Monchplateau 3112m.
Tutto questo tratto pur essendo facile richiede molta attenzione per via delle rocce slisciate e detrito e possibile verglass.
Dal plateu si prosegue lungo la cresta fino al pendio che man mano si raddrizza 45° max fino alla base del seracco del nollen.Lo si supera con una lunghezza di corda di circa 40m con pendenze intorno ai 65°-70° con breve tratto a 80°.Superatolo ci si trova su un'altro piccolo plateu che porta alla parete finale,lunga circa 400m sui 50° fino alla cresta sommitale che in breve porta in vetta.
6-8 dal rifugio.

Discesa:
lungo la via normale del Monch,quasi sempre ben tracciata visto l'alta frequentazione fino allo Jungfraujoch dove con il trenino riporta a Grindelwald