Grammondo (Monte) Anello franco-italiano

tipo corsa: salita e discesa
esposizione preval. in salita: Ovest
quota vetta/quota massima (m): 1379
dislivello totale (m): 1400

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: guidolin
ultima revisione: 02/09/12

località partenza: Porto di Garavan (Menton , 06 )

note tecniche:
Bellissimo itinerario ad anello che sale al Monte Grammondo (Grand Mont) dal versante francese e scende dal piu' dolce versante italiano. Nel verso descritto (orario) al mattino si sale in ombra.
Dalla cima del Grammondo bellissimo panorama dalle alpi Marittime alla costa. 25 km con 1400 d+

descrizione itinerario:
Dal porto di Garavan si segue la strada lungo il mare per pochi metri fino ad una indicazione per la Gare a dx. Si risale la stradina passando sotto la ferrovia e si imbocca il sentiero a sx (indicazioni per Castellar e segni gialli).
Si segue il sentiero che attraversa piu' strade fino a che si perviene ad una strada sotto l'autostrada. Si prende a sx (segni gialli), si passa sotto l'autostrada e si prosegue trascurando il bivio a dx. In breve la strada scende di qualche metro e, diventata sterrata, corre lungo l'autostrada. Seguirla per un 200 metri fino a che si alza sulla dx e riappaiono i segni gialli. Seguirli per entrare in un bosco su un bel sentiero che, prima ripido, poi piu' corribile porta alla cappella di St. Sebastien di Castellar.
Senza salire al paese (a sx) risalire la strada a dx che porta al cimitero e all'antistante parcheggio da cui parte il sentiero per Colle di St. Bernard ed il Grammondo. Di qui seguire le indicazioni per il Colle di St. Bernard risalendo una ripida stradina con fondo in cemento. Dopo circa 200 metri al bivio prendere a sx (indicazioni) e continuare sulla stradina, in parte sterrata e frequentata dal VTT. Seguire la stradina passando per una fattoria (ultimo punto acqua) e finalmente arrivando nei pressi della cappella al Colle di St. Bernard.
Subito prima della cappella prendere il sentiero a dx con finalmente le indicazioni per il Grammondo.
Il sentiero inizia a salire, prima dolcemente su dei bei prati, poi piu' ripido nel bosco ma sempre ben segnato. Ci si immette infine su una strada sterrata che in breve e ripida porta al Colla Bassa (1107 m). Di qui si segue la sterrata a dx e, dopo qualche tornante, si prende il sentiero che si stacca a dx (cartello e segni gialli).
A questo punto si segue il ripido sentiero che si inerpica sul versante ovest per portarci in breve alla vetta francese del Monte Grammondo (croce in cemento, 1379 m, 11 km circa).
Traversare alla vetta italiana (croce in ferro) e da qui scendere lungo la cresta SE in direzione di una seconda croce. Proseguire sulla cresta (segni gialli) per qualche centinaio di metri fino a trovare una bella mulattiera sulla sx. Seguire il sentiero che aggira il Monte (verso SE) e scende dolcemente. Il fondo da pietroso diviene via via piu' morbido entrando nella vegetazione fino a che si perviene ad una piccolo colle caratterizzato da un traliccio dell'alta tensione. Prendere il sentiero alto a dx e continuare la dolce discesa.
Tralasciare poi un bivio a sx (palina) e continuare in direzione della Mortola. Continuare a scendere sul sentiero ben segnato fino ad arrivare alla strada sterrata (proprieta' cintata a sx). Prendere la sterrata e scendere velocemente. Seguendo le indicazioni ed i segni gialli la strada porta ad un sentiero che in breve giunge al paesino della Mortola superiore (acqua). Dalla piazzetta scendere le scale, scorciatoria verso la strada che ci porta, con bellissimo passaggio di crinale di fianco ad un cimitero, alla statale.
Qui prendere a dx e scendere velocemente verso la francia. Passato il confine scendere a dx, attraversare la ferrovia ed arrivare al punto di partenza.