Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte

sentiero tipo,n°,segnavia: Indicazione
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1467
quota vetta/quota massima (m): 1789
dislivello salita totale (m): 322

copertura rete mobile
vodafone : 75% di copertura

contributors: Brunello 56
ultima revisione: 27/08/12

località partenza: Grassey (Morgex , AO )

cartografia: Carta L’Escursionista, Fg. 1 (Monte Bianco), Scala 1:25000

bibliografia: L. Zavatta – Le Valli del Monte Bianco - L’Escursionista Editore

note tecniche:
Un altro itinerario su sentieri poco frequentati e quasi dimenticati.
L’anello qui proposto parte da Grassey, piccolo villaggio sulla collina di La Salle, ed arriva a Liconi attraverso un sentiero sempre ben marcato anche se per buona parte sprovvisto di segnaletica, per poi rientrare attraverso il tradizionale percorso per/da Morge. Si svolge per buona parte nel bosco, quindi consigliato nei periodi particolarmente caldi.
Il dislivello è superiore ai 322 m riportati visto che dopo la partenza si scende notevolmente.
Si può classificare E come difficoltà, attenzione però in alcuni punti (attraversamento di torrenti senza ponte, tratto franato) ed alla mancanza di segnaletica.

descrizione itinerario:
Da La Salle in auto si risale la collina in direzione Planaval; a Cheverel deviare a sinistra per Grassey (indicazione) dove la strada termina (1467 m). L’itinerario inizia dal piazzale di fronte alla chiesetta, dove una palina con segnavia indica la direzione per Piginiere (riporta anche il tempo, 1h30, in realtà bastano 30-40 minuti con andatura normale).
Seguendo il viottolo lastricato si attraversa il villaggio e si inizia a salire; il sentiero ritorna poi pianeggiante, passa vicino ad un’edicola votiva ed entra nel fitto bosco. Proseguire ignorando tutte le deviazioni sulla sinistra (la più evidente ritorna a Villarisson, le altre si perdono nel bosco) fino ad arrivare ad un bivio (ometto in grosse pietre) in cui occorre prendere il sentiero di sinistra che prima in piano e poi in discesa scende al sottostante torrente Colombaz (168 m).
Qui il ponte è crollato, si attraversa sui massi; sulla riva opposta il sentiero prima procede fiancheggiando il torrente (attenzione ad un tratto franato) poi ad un bivio (ometto) inizia a scendere (trascurare il ramo i salita che si perde nel bosco) e continua in discesa fino a raggiungere il torrente che scende dalla comba di Chambave, torrente che va attraversato sui massi. Sulle due sponde il sentiero è segnato con bolli gialli, indicazione “G”.
Attraversato il torrente, il sentiero inizia a salire nel bosco e ne esce all’alpeggio abbandonato di Villotte (1618 m). Da questo alpeggio si risale per la sterrata fino ad incrociare la strada che sale da Morgex; seguirla per un breve tratto in salita fin al ponte sul torrente di Liconi, dove si prende a sinistra il sentiero n. 4 che in salita lungo il torrente porta agli Alpeggi di Liconi (1878 m). Dagli alpeggi si risale fino al ponte sul torrente e si segue quindi la strada sterrata per Morgex fino ad incontrare la palina con segnavia, dove si stacca a sinistra il sentiero n. 21 per Morge.
Si segue ora questo sentiero, che passa vicino ai ruderi della Capanna Chambave, attraversa il torrente di Chambave e prima in discesa e poi a mezza costa nel bosco termina su strada sterrata; al bivio prendere il ramo di destra (diritto si va a Planaval) che con ripida discesa scende alle baite di Piginiere (1630 m).
Seguendo la sterrata si attraversa il torrente Colombaz e si inizia a salire; fatto un breve tratto si trova a destra una palina segnavia; imboccare il sentiero che va ora seguito fino ad arrivare a Grassey chiudendo così l’anello.