Roc (Aiguille du) - Pyramid Pedro polar

L'itinerario

difficoltà: 6c / 6b obbl
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 2600
sviluppo arrampicata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 100

copertura rete mobile
tim : 50% di copertura
3 : 0% di copertura

contributors: manuel_c lizzi
ultima revisione: 13/08/16

località partenza: Refuge de l'Envers des Aiguilles (Chamonix-Mont-Blanc , 74 )

punti appoggio: Refuge de l'Envers des Aiguilles

bibliografia: M. Piola Massif du Mont Blanc Envers des Aiguilles, L. Camurri G. Bassanini Monte Bianco super cracks

accesso:
dal rifugio dell'Envers salire alla piccola breche appena sopra e seguire una cengetta che aggirando a sinistra la base della Tour Verte conduce al ghiacciaio di Trelaporte. Si risale alla Pyramide passando sotto la parete est dell'Aig. de Roc (20 min.).

note tecniche:
Difficoltà complessiva ED. Materiale friends sino al n. 3
A fine stagione quando il ghiacciaio si abbassa può diventare problematico attaccare la via! Informarsi al rifugio.

descrizione itinerario:
L1 5c
L2 6a
L3 6a - un tiro tutto in fessura (parte finale a incastro) da proteggere
L4 6b+ - una fessurina di dita che va a morire in un diedro (anche su questo tiro un solo spit e pedalare su micro friend...)
L5 6b - una bellissima placca in traverso (spit) in stile Piola
L6 6b+/6c (possibile variante più facile a dx 5+) placca fessurata (spit da integrare con friends)
L7 5c - diedro fessurato da scalare in dulfer ed interamente da proteggere (utili le misure doppie dei friend grossi 2 e 3)
L8 6a - passaggi non banali per aggirare uno spigolo e risalire la fessura successiva
L9 3 trasferimento a dx
L10 6a
L11 6a
L12 5c
L13 5c
L14 6a

Discesa: in doppia sulla via

altre annotazioni:
M. Piola, P. A. Steiner 1984; riattrezzata nel 1996.