Carpano (Bastionata del) - Pilier des Aspirants Angel

L'itinerario

difficoltà: 6c :: 6a obbl ::
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2350
sviluppo arrampicata (m): 150
dislivello avvicinamento (m): 100

copertura rete mobile
wind : 0% di copertura
tim : 40% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Damiano Ceresa
ultima revisione: 12/08/12

località partenza: Lago di Teleccio (Locana , TO )

punti appoggio: Rifugio Pontese

accesso:
dal Rifugio Pontese percorrere la piana dietro al rifugio e tenersi per tracce di sentiero sulla sinistra verso il torrente e reperire il vago sentiero che poi salirà verso il canale in direzione becca di Gay.
Dopo circa 30 minuti risalire la pietraia in direzione dei contrafforti sottostanti il Bivacco Carpano. La via è situata sul contrafforte (Pilier des aspirants) più alto, più o meno al centro della bastionata (visibili i due diedri centrali della via).

note tecniche:
Bella via varia che alterna placche, diedri e fessure. Si trova vicina al Rifugio Pontese (circa 45 min di avvicinamento) adatta a chi vuole trascorrere una giornata senza lunghi avvicinamenti o perfetta con tempo incerto quando le condizioni metereologiche non consentono "vioni" in alto oppure anche solo per scalare immersi nella stupenda piana del Piantonetto.

La via presenta 5 tiri con alcuni spit lungo la via nei tratti in placca, ma è necessario sapersi proteggere con protezioni veloci. Le soste sono a spit.
Materiale in parete:20 spit di progressione e 10 di sosta.
Materiale: serie di friends fino al 3 BD - nuts - 2 corde da 60 metri e rinvii.

descrizione itinerario:
L1: risalire alcune fessure dove ci si protegge e puntare all'evidente spit posto a circa 7 metri da terra. Da qui, proteggendosi, puntare all'evidente spigolo sovrastante molto estetico da risalire con passi delicati(spit). 6b - 35 metri. Bellissimo tiro delicato e con bei moviemnti.
L2: dalla sosta proseguire con un passo delicato in placca (spit) e poi portarsi all'evidente diedro sulla destra e proteggendosi risalirlo interamente fino alla sosta posta su un terrazzo erboso. 6a+ - 30 metri.
L3: dalla sosta risalire l'evidente diedro sulla destra (visibile uno spit) e proteggendosi rimontare tutto il diedro fino al suo termine e da qui per placca verso destra raggiungere la sosta su cododa cengia. 6a+, 30 metri
L4: dalla sosta con un passo in placca puntare all'evidente fessura sulla sinistra, risalirla e al termine di questa continuare sulla sinistra proteggendosi su fessure fino a raggiungere una placca (spit) e poi in sosta. 6a - 25 metri.
L5: dalla sosta verso lo spit e poi da qui verso destra puntando al fessurino visibile anche dalla sosta. Proteggersi nel fessurino (passo difficile per moschettonare lo spit e per salire dopo lo spit, ma azzerabile su friends)e risalire puntando al corto camino sovrastante e al tremine di questo sostare.6c - 30. Tiro molto bello!

Doppie: sulla via con 3 doppie.

altre annotazioni:
La via è stata aperta il 9 ed il 10 agosto 2012 da Maurizio Oviglia, Sara Oviglia e Damiano Ceresa.